Terremoto in Nepal: la popolazione colpita chiede tende e teloni per ripararsi

MeteoWeb

“Seimila famiglie hanno perso la casa e ancora non hanno ricevuto aiuti. Abbiamo costruito strutture temporanee per ripararci, ma mancano tende”

I sopravvissuti delle aree remote del Nepal colpite dal terremoto che una settimana fa ha devastato il Paese hanno iniziato a chiedere con urgenza tende e teloni per far fronte all’emergenza, ora che molte case risultano distrutte o inaccessibili. Ieri il governo nepalese ha lanciato un servizio web attraverso cui i rappresentanti delle aree colpite possono segnalare la situazione della propria zona e quali sono le necessità. Tutti ripetono: tende e teloni. “Abbiamo bisogno di circa cinquemila tende. Seimila famiglie hanno perso la casa e ancora non hanno ricevuto aiuti. Abbiamo costruito strutture temporanee per ripararci, ma mancano tende”, spiega a Efe un portavoce della ong Teach for Nepal. Alcuni membri di questa organizzazione sono in cerca di aiuti per gli abitanti del distretto di Sindhupalchowk, a nord della capitale Katmandu, anche se sanno che “tutto il mondo sta chiedendo tende”. Il portavoce del ministero dell’Interno nepalese, Laxmi Prasad Dhakal, ha calcolato che il Paese necessita di circa 400mila tende per far fronte alle necessità della popolazione.