Ultraleggero precipitato a Santa Severa: bagnanti volevano aggredire pilota

  • LaPresse/Vincenzo Livieri
    LaPresse/Vincenzo Livieri
  • LaPresse/Vincenzo Livieri
    LaPresse/Vincenzo Livieri
  • LaPresse/Vincenzo Livieri
    LaPresse/Vincenzo Livieri
  • LaPresse/Vincenzo Livieri
    LaPresse/Vincenzo Livieri
  • LaPresse/Vincenzo Livieri
    LaPresse/Vincenzo Livieri
  • LaPresse/Vincenzo Livieri
    LaPresse/Vincenzo Livieri
  • LaPresse/Vincenzo Livieri
    LaPresse/Vincenzo Livieri
  • LaPresse/Vincenzo Livieri
    LaPresse/Vincenzo Livieri
/
MeteoWeb

Momenti di tensione a Santa Severa dopo il brusco “atterraggio” dell’ultraleggero in spiaggia

L’ultraleggero precipitato a Santa Severa e’ caduto in un tratto di costa molto vicino alla spiaggia, frequentato da bagnanti. Secondo quanto si e’ appreso il velivolo aveva fatto anche volato per un po’ sopra la spiaggia irritando i bagnanti, e quando e’ precipitato le persone in spiaggia, per la paura e per la rabbia, hanno tentato di aggredire il pilota. Fortunatamente i momenti di tensione non sono sfociati in qualcosa di serio, e poi i due occupanti del velivolo sono stati soccorsi. Il pilota, sempre a quanto si apprende, e’ abbastanza esperto e infatti e’ riuscito con una manovra ad evitare il peggio. Il pilota e il passeggero se la sono cavata con ferite non serie e sono entrambi ricoverati in codice giallo.