Alpinista morto sul Monviso, è un biellese

MeteoWeb

L’uomo è scivolato precipitando a valle per circa 200 metri

Verra’ portata a valle questa mattina la salma di Massimo Canella, 59 anni, di Biella, l’alpinista morto ieri mattina sulle pareti del Monviso, nel Cuneese, mentre scendeva dalla cima in compagnia del figlio. L’incidente e’ avvenuto a quota 3.300 metri, lungo la parete Sud, la via “Normale”, dove Canella stava scendendo dopo aver raggiunto la vetta pochi minuti prima. Esperto scalatore, Massimo Canella, assieme al figlio ventenne e ad altri due compagni di cordata aveva scalato i 3.841 metri del Monviso lungo la parete Nord. Poi l’incidente. L’uomo e’ scivolato precipitando a valle per circa 200 metri. A causa delle avverse condizioni meteo gli uomini del soccorso alpino hanno individuato e recuperato il corpo senza vita dell’uomo solamente nel tardo pomeriggio di ieri. Dopo averlo ricomposto nei pressi del bivacco Andreotti hanno atteso la giornata di oggi per poter ridiscendere a valle.