Ambiente: scoperti coralli con colori fosforescenti negli abissi del Mar Rosso

MeteoWeb

Gli studiosi sperano che i pigmenti di questi coralli possano essere utili per sviluppare strumenti di imaging in campo medico

I fondali del Mar Rosso custodiscono coralli dai colori inaspettati, che brillano con colori fosforescenti che vanno dal verde, al giallo, al rosso, all’arancione. Lo hanno scoperto ricercatori inglesi dell’Universita’ di Southampton e colleghi israeliani dell’Universita’ di Tel Aviv e dell’Istituto interuniversitario di Scienze marine (IUI). Questa scoperta, dicono i ricercatori, potrebbe essere importante anche per la medicina: gli studiosi sperano che i pigmenti di questi coralli possano essere utili per sviluppare strumenti di imaging in campo medico. Nello studio, pubblicato sulla rivista Plos One, i ricercatori sottolineano come l’incontro con questo ‘arcobaleno’ di colori brillanti a 50 metri di profondita’ sia stato del tutto inaspettato. I pigmenti responsabili di queste colorazioni fluorescenti sono infatti frequenti nei coralli in acque piu’ basse, dove possono agire come una sorta di ‘crema solare’ per proteggere i coralli e le loro alghe simbiotiche dalla luce eccessiva, ma la loro presenza non era attesa a profondita’ dove i coralli faticano ad assicurarsi la luce solare necessaria per la fotosintesi. “Questi pigmenti fosforescenti sono proteine. Quando vengono illuminati con luce blu o ultravioletta, restituiscono una luce di lunghezza d’onda maggiore, come ad esempio i rossi o i verdi”, ha spiegato Joerg Wiedenmann, professore all’Universita’ di Southampton. “Queste caratteristiche ottiche, li rendono strumenti importanti per applicazioni di imaging biomedico, perche’ la loro brillantezza fluorescente puo’ essere usata per evidenziare cellule viventi o strutture cellulari di interesse al microscopio. Potrebbero anche essere utilizzate – ha detto ancora Wiedenmann -per monitorare cellule tumorali o come strumenti per lo screening di nuove droghe”.