Francia: Segolene Royal attacca la Nutella, Ferrero reagisce

MeteoWeb

Non volendo commentare le parole di Royal, Ferrero ha replicato affermando di essere “del tutto consapevole della questione ambientale”

La ministra francese dell’Ecologia Ségolène Royal ha attaccato la Nutella, che accusa di contribuire alla deforestazione a causa dell’utilizzo dell’olio di palma, provocando la replica immediata dell’italiana Ferrero, produttrice della crema alle nocciole. “Occorre piantare alberi in modo massiccio perchè c’è una massiccia deforestazione che comporta un riscaldamento climatico. Bisogna smettere di mangiare Nutella per esempio, perchè contiene olio di palma” ha detto la ministra ieri sera intervenendo alla trasmissione Le Petit Journal di Canal+. Al commento del presentatore “la Nutella è buona!”, la ministra ha replicato: “Sì, ma non va bene, perchè l’olio di palma ha sostituito gli alberi, causando danni considerevoli”. “Devono usare altre materie prime” ha aggiunto.
Non volendo commentare le parole di Royal, Ferrero ha replicato affermando di essere “del tutto consapevole della questione ambientale”. Ferrero “ha preso numerosi impegni in relazione alal forniture di olio di palma”, ha precisato il gruppo italiano, sottolineando che “la coltura della palma da olio può accompagnarsi al rispetto dell’ambiente e della popolazione”. Il gruppo, che si rifornisce in Malaysia, Papua Nuova-Guinea e Brasile, ha precisato che vigila sulla tracciabilità delle sue materie prime attraverso la Roundtable for sustainable palm oil (RSPO), che milita per un uso sostenibile dell’olio di palma e fornisce una certificazione ai prodotti.
A fine 2012, un gruppo di senatori francesi aveva tentato invano di far approvare in parlamento una sovrattassa del 300% sull’olio di palma per la sua pericolosità per la salute e l’ambiente.