Grandinata del 19 giugno nel reggiano, danni per almeno 2 milioni di euro

MeteoWeb

Ammontano ad almeno un paio di milioni i danni provocati alle aziende agricole dalla grandinata che il 19 giugno ha colpito il Reggiano, in particolare in una ben definita zona della Bassa reggiana. La cifra emerge dalle prime, parziali stime fornite stasera nell’incontro convocato in Provincia dal presidente Giammaria Manghi e dal consigliere delegato all’Agricoltura, Alessio Mammi, con le associazioni agricole (Confagricoltura, Confederazione italiana agricoltori, Federazione provinciale Coltivatori diretti, Unione generale Coltivatori-Cisl), le centrali cooperative e i sindacati. “Alla Regione, e in particolare all’assessore all’Agricoltura Simona Caselli, che si e’ dimostrata molto sensibile, abbiamo chiesto di valutare l’individuazione di appositi strumenti normativi e finanziari che in tempi rapidi consentano di sostenere le aziende agricole nel caso di eventi atmosferici che ormai purtroppo, per la loro frequenza, non hanno piu’ i connotati della straordinarieta’, magari non sono cosi’ violenti da giustificare la dichiarazione dello stato di calamita’ maturale, ma sono comunque in grado di danneggiare pesantemente le coltivazioni”, hanno detto Manghi e Mammi. Per la Provincia, questi fondi regionali ‘straordinari’ ad hoc potrebbero anche aiutare gli agricoltori a meglio fronteggiare un altro problema emerso stasera, quello dei rapporti con le assicurazioni, “migliorando le caratteristiche di quanto previsto dalle polizze”.