Industria aerospaziale israeliana lancia nuovo sistema di sensori sul drone Heron Tp

MeteoWeb

Il nuovo apparecchio consentirà una sorveglianza continua nei velivoli con e senza pilota ed in tutte le condizioni meteo anche le più avverse

L’Industria aerospaziale israeliana (Iai) sta migliorando le capacita’ di sorveglianza continuativa a lungo raggio e le capacita’ di controllo d’area del suo veicolo senza pilota Heron Tp, dotandolo del suo nuovo strumento elettronico ad alta definizione M-19 Hd, sviluppato e prodotto dalla divisione Tamam della Iai. L’M-19 Hd ha completato con successo i test di volo a bordo di velivoli con e senza pilota, compreso l’Heron 1 Uas (Unmanned aircraft system), e viene ora proposto a vari clienti. L’M-19 Hd e’ uno strumento elettronico di osservazione e acquisizione di immagini ad alta definizione e multispettrali (che puo’ arrivare ad avere fino a sette sensori). L’apparecchio consente una sorveglianza continua, diurna e notturna, con tutte le condizioni meteo, garantendo una eccellente distanza di acquisizione grazie ai suoi potenti sensori e alle sue capacita’ uniche di stabilizzazione ed elaborazione delle immagini. L’M-19 Hd riduce il carico di lavoro dell’operatore del drone e migliora la percezione dei diversi contesti tattici grazie al suo sistema automatico multimodale di tracciamento video (Avt); lo strumento fornisce, inoltre, un’accuratissima capacita’ di geolocalizzazione, utilizzando un sistema integrato Imu-Gps (Inertial measurement unit – Global positioning system). Avi Elisha, direttore generale della divisione Tamam dell’Iai ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di aver integrato l’M-19 hd a bordo del nostro Uas piu’ importante, l’Heron Tp. Crediamo fermamente che le sue elevate prestazioni e la sua capacita’ di elaborare le immagini possano portare vantaggi significativi agli acquirenti dell’Heron Tp per le loro attivita’ operative.