Lampone: un frutto succoso, versatile e ricco di straordinarie virtù benefiche

MeteoWeb

E’ ottimo fresco, congelato, in marmellata, succhi, gelatine e persino nelle insalate

Il lampone (Rubus Idaeus) è una pianta originaria dell’Europa continentale e dell’Asia Minore appartenente alla famiglia delle Rosacee, che produce frutti di color rosso/rosa, succosi, buonissimi, ricoperti da una peluria molto sottile. Le loro proprietà benefiche sono enormi: contengono antociani, dall’azione antiossidante, che rallentano l’invecchiamento cellulare e prevengono i tumori, soprattutto quello all’intestino; sono ricchi di fibre, che donano un senso di sazietà e fanno sì che gli zuccheri che mangiamo non vadano immediatamente in circolo per essere trasformati in grasso; sono ottimi alleati del nostro sistema immunitario grazie al loro contenuto di vitamina C.

RASPBERRIES ARI lamponi racchiudono numerosi sali minerali, principalmente calcio, potassio e magnesio che smaltiscono i liquidi e le tossine, riducendo i gonfiori; sono ipocalorici (contengono solo 30 calorie ogni 100 grammi di prodotto); hanno proprietà diuretiche, depurative e rinfrescanti, sono energetici, esercitano un’azione astringente in caso di diarrea per via dei tannini, mentre le foglie contrastano la ritenzione idrica e gli stati infiammatori intestinali.

LAMPONE 1L’infuso di foglie può essere usato come collutorio nei casi di gengiviti, per effettuare gargarismi contro il mal di gola o impacchi per occhi stanchi e gonfi. Sotto forma di macerato glicerico, venduto in farmacia, il lampone aiuta a riequilibrare gli ormoni femminili, attenuando i dolori del ciclo e i sintomi della sindrome premestruale. I lamponi sono piuttosto delicati, soffrono il calore, per cui non vanno esposti al sole, né tenuti a lungo a temperatura ambiente.

LAMPONE 3Si conservano in frigo, nello scomparto frutta e verdura, per non più di 2 giorni. All’acquisto, asssicuratevi che siano sodi e brillanti. Ottimi freschi, congelati, in marmellata, succhi o gelatine, persino nelle insalate di pollo, assieme ad uva e noci. Tenete sempre a portata di mano, nel congelatore, un sacchetto di questi frutti, in modo da aggiungerli, all’occorrenza, a frullati, macedonie e yogurt.