Le Magiche “Notti Bianche” di San Pietroburgo

MeteoWeb

D’estate, a San Pietroburgo il sole non tramonta mai e la città degli zar si riempie di vita e allegria, come un grande circo a cielo aperto

Siamo In Russia. Una delle caratteristiche più importanti di San Pietroburgo è la durata delle sue notti estive. Dall’11 Giugno al 2 Agosto si manifesta il celebre fenomeno delle “Notti Bianche” che raggiunge la propria apoteosi il 21 Giugno allorché le ore di luce durano ben 17 ore. Naturalmente questo fenomeno coinvolge tutte le capitali del Nord Europa che si trovano ad una elevata altitudine ma quello di questa affascinante metropoli russa ha una magia particolare; fa un certo effetto vedere illuminate le sue indiscusse bellezze architettoniche da raggi di sole che sembrano quasi provenire da un altro mondo. Questo è il momento migliore dell’anno per visitarla, non solo perché il gioco di luci crea un’atmosfera quasi da sogno ma anche perché in questo periodo la città prende vita, diventando palcoscenico di manifestazioni, eventi e spettacoli. Il “ Sole a Mezzanotte” aveva già affascinato Pietro il Grande e ancora oggi richiama migliaia di persone che si riversano all’aperto per godere, in un clima festoso e spensierato, di questo meraviglioso spettacolo naturale dove il buio sembra non esistere più.

san pietroburgo2Nello storico teatro Mariinsky si svolge da oltre vent’anni il “Festival delle Star delle Notti Bianche” dove vanno in scena opere, concerti, balletti con la partecipazioni di artisti russi e internazionali. Ma anche fuori da teatri e musei (che rimangono aperti fino a tardi) si respira il fascino di questa città che rimane sveglia fino al sorgere del sole. La Prospettiva Nevsky, la maestosa e imperiale strada principale a otto corsie, pullula di vita. Lungo la prospettiva sono molti i negozi, i palazzi signorili e i locali che invitano il viaggiatore a una pausa gastronomica; le vie animate da gitani, giocolieri, mangiatori di spade si trasformano in un grande circo a cielo aperto. E’ in questi giorni che prende vita il più importante evento di San Pietroburgo: Le Vele Scarlatte. In una delle notti di fine Giugno si festeggiano tutti gli studenti maturandi russi che danno l’addio ai banchi di scuola; la parte più caratteristica della festa si ha all’una di notte con il passaggio nel fiume Neva della nave con le vele scarlatte; a fare da cornice giochi di luce e fuochi d’artificio. E’ un evento magico e straordinario che simboleggia l’inizio di una nuova vita per chi ha finito le scuole superiori e ha davanti un futuro ancora da costruire.

La Prospettiva Nevsky va a finire nel famoso Museo dell’Hermitage, qui a all’una di notte si può ammirare l’apertura di uno dei più famosi ponti: Dvorzovoi Most. L’apertura dei ponti ( se ne contano 300) permette la circolazione delle grandi navi ma, durante le notti bianche, sono soprattutto un forte richiamo turistico. Impareggiabile la vista della bellissima Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato le cui cupole policromatiche  risplendono fino a tardi sotto la luce del sole. La chiesa, così chiamata perché sorta sul luogo dove uccisero, morendo dissanguato, lo zar Alessandro II, è una costruzione ortodossa dal grande impatto scenografico, una delle immagini più belle che porterete con voi dal viaggio in questa città misteriosa e affascinante.