Ricerca, il talento bizzarro delle stelle marine: espellono i corpi estranei dalla pelle

MeteoWeb

Due studenti di biologia danesi hanno scoperto le capacità di auto-guarigione della specie Asterias Rubens

Le stelle marine non hanno bisogno di chirurgia d’urgenza grazie a un talento particolarmente bizzarro. Due studenti di Biologia dell’Universita’ della Danimarca meridionale hanno osservato un comportamento finora mai descritto dalla letteratura scientifica: le stelle marine riescono in pratica a “espellere” attraverso la loro pelle qualsiasi corpo estraneo per tutta la lunghezza dei loro bracci, fino alla punta. Una scoperta che potrebbe far luce sulle capacita’ di “auto-guarigione” di alcune specie animali.

Astropecten_polyacanthus_pittmanI due studenti, Frederik Ekholm Gaardsted Christensen e Trine Bottos Olsen, stavano conducendo una ricerca sulle stelle marine della specie Asterias Rubens per cui avevano bisogno di iniettare dei sensori – come i chip di cui vengono dotati cani e gatti domestici – negli esemplari raccolti. “Tuttavia – spiegano i ricercatori in una nota – ogni volta che riuscivamo a inserire un sensore la stella marina se ne liberava nel giro di pochi giorni. Abbiamo osservato che il dispositivo veniva fatto fuoriuscire direttamente dalla pelle, espulso all’estremita’ di un braccio che poi funzionava come se nulla fosse”. La stella marina in pratica non provava a spingere fuori il sensore dal foro attraverso cui era stato iniettato, ma lo lasciava vagare tra gli organi prima di “spremerlo” attraverso la punta di un braccio.