Stop all’utilizzo “frivolo” dell’elio nei palloncini, “mancherà per usi medici”

MeteoWeb

L’elio impiega milioni di anni per formarsi prima di essere estratto dal terreno, di solito come un sottoprodotto di perforazione del petrolio e del gas

Stop all’utilizzo ‘frivolo’ dell’elio, per esempio per gonfiare i palloncini per le feste perche’ le forniture di questa risorsa preziosa potrebbero esaurirsi per gli usi medici. L’elio viene utilizzato come refrigerante per le macchine di risonanza magnetica per imaging o mischiato con l’ossigeno per creare l’Heliox, di aiuto alla respirazione. A chiederlo dalla conferenza annuale della British Medical Association (Bma) a Liverpool, come riporta il Daily Mail, Tom Dolphin, anestesista, che ha spiegato come aver utilizzato l’elio per i palloncini sia stata una ‘colossale perdita’. “Questo prezioso, insostituibile gas viene letteralmente consegnato ai bambini con i palloni in modo che possano essere intrattenuti per qualche minuto fino a che non si annoiano e li lasciano andare” ha detto alla conferenza. “Non sto dicendo che dovremmo dire stop a tutti i palloncini, ma quelli che stiamo riempiendo di preziosi gas unici, non rinnovabili estremamente costosi che andremo a perdere quando i palloncini non ci saranno piu'” ha spiegato Dolphin, sostenuto anche da Mark Porter, a capo della British Medical Association, secondo cui non si e’ prestata abbastanza attenzione a questo tema. La maggioranza dei medici presenti alla conferenza ha votato favorevolmente a una mozione, chiedendo alla Bma una campagna sul tema. L’elio impiega milioni di anni per formarsi prima di essere estratto dal terreno, di solito come un sottoprodotto di perforazione del petrolio e del gas. Piu’ della meta’ delle scorte mondiali e’ nella US National Helium Reserve in Texas, ma l’offerta sta diminuendo dopo che gli Usa hanno approvato una legge nel 1996 che obbliga a ‘svendere’ un certo volume di elio ogni anno a un prezzo fisso, per raccogliere fondi per il governo. Il dottor Porter ha detto che e’ stata una ‘tragedia” vedere il gas ‘svenduto’ per i palloncini.