Terremoto in Malesia: oltre 200 persone bloccate sul monte Kinabalu

MeteoWeb

La scossa è stata tale da provocare il distaccamento di una delle due “Orecchie d’Asino”

Almeno 200 fra alpinisti ed escursionisti sono rimasti bloccati sul monte Kinabalu, in Malesia, a seguito della scossa di terremoto di magnitudo 6 che oggi ha fatto tremare una parte dell’isola del Borneo. Lo riporta la Bbc online, citando diversi media malesi. Le operazioni di salvataggio dei molti turisti che si recano a passeggiare e a scalare il monte sono in corso. Il ministro del Turismo dello Stato di Sabah, a cui fa capo la vetta, ha confermato il ferimento di alcuni alpinisti per la caduta di pietre dalla montagna. Quattro secondo quanto riportato dalle autorità locali che supervisionano il parco di cui fa parte la montagna. La scossa è stata tale da provocare il distaccamento di una delle due “Orecchie d’Asino”, le belle formazioni rocciose che caratterizzano il monte Kinabalu, che con i suoi 4.095 metri di altitudine è il più alto della Malaysia. Per il resto non sono stati segnalati altri danni di rilievo.