Caldo, il ventilatore non basta più: boom di condizionatori

MeteoWeb

Fa cosi’ caldo che lo spostamento d’aria prodotto dai ventilatori non basta piu’: gli italiani cercano refrigerio nei condizionatori e per fare presto scelgono quelli portatili, le cui vendite sono aumentate anche del 40%. Neanche il prezzo riesce a fare la differenza in questi giorni in cui l’ondata di caldo sembra non passare mai. Pur di rinfrescarsi e liberarsi dall’aria carica di umidita’, gli italiani quest’anno snobbano il sempre verde ed economico ventilatore a tutto vantaggio del piu’ costoso, ma anche piu’ rinfrescante, climatizzatore. Complice il costante calo dei prezzi che li ha resi sempre piu’ accessibili alle tasche delle famiglie, il vero e proprio boom di vendite e’ per gli apparecchi portatili, quelli che si possono spostare da una stanza all’altra e che permettono alle famiglie di risolvere il problema afa in autonomia, senza la necessita’ di chiamare un tecnico specializzato per l’installazione delle macchine a parete. Gli italiani, da tradizione, si ricordano di rinfrescare la casa solo quando viene il caldo opprimente e continuano a non pianificare l’installazione di un climatizzatore in tempo utile. Ecco perche’ come segnala Paolo Galimberti, presidente dell’Ancra, i dettaglianti di elettrodomestici affiliati a Confcommercio, quest’anno “la vendita di apparecchi fissi diminuisce del 5%”. L’acquisto di impianti di condizionamento da installare alla parete, “e’ solitamente programmato e non subisce l’influenza della stagionalita'”, ribadisce, sulla stessa linea, anche Marco Orlandi, direttore delle relazioni esterne di Mediamarket.