Caldo in Umbria: previste nuove ondate, i consigli per proteggersi dall’afa

MeteoWeb

Agli anziani viene consigliato di bere anche in assenza di stimolo della sete, di evitare bevande alcoliche, consumare pasti leggeri, mangiare frutta e verdure fresche, indossare vestiti leggeri e comodi in fibre naturali

Nuove ondate di calore sono previste nei prossimi giorni in Umbria, tanto che l’Usl 2 ha pubblicato sul suo sito ufficiale www.uslumbria2.it le principali regole da seguire per proteggersi dall’afa estiva. In una nota la Usl ricorda di evitare, se possibile, di uscire nella fascia oraria compresa tra le 12 e le 18, fare bagni e docce d’acqua fredda per ridurre la temperatura corporea, schermare i vetri delle finestre con strutture come persiane, veneziane o almeno tende per evitare il riscaldamento eccessivo dell’ambiente, bere molta acqua. Agli anziani viene consigliato di bere anche in assenza di stimolo della sete, di evitare bevande alcoliche, consumare pasti leggeri, mangiare frutta e verdure fresche, indossare vestiti leggeri e comodi in fibre naturali.  Tra gli anziani e’ a maggior rischio chi soffre di malattie cardiovascolari, ipertensione, patologie respiratorie croniche, insufficienza renale cronica, malattie neurologiche. Ma a rischio sono anche coloro che sono affetti da malattie croniche polmonari e cardiovascolari, diabete, malattie neurologiche come il morbo di Parkinson e le demenze. Massima attenzione anche per i neonati e i bambini piccoli, che possono essere esposti al rischio di un aumento eccessivo della temperatura corporea e alla disidratazione con possibili conseguenze dannose sul sistema cardiocircolatorio, respiratorio e neurologico. Le stesse regole valgono anche per tutti gli altri, anche giovani, che fanno esercizio fisico o svolgono un lavoro intenso all’aria aperta perche’ possono disidratarsi piu’ facilmente.