Caldo: Mar Mediterraneo bollente, 3-5°C sopra la media

MeteoWeb

Le acque calde del Mar Mediterraneo potrebbero diventare un indice per la potenziale intensità degli effetti delle perturbazioni autunnali al suolo

Le temperature delle acque superficiali dei mari intorno all’Italia sono elevate, di 3-5 gradi sopra la media, con picchi superiori ai 30 gradi sul basso Tirreno. Lo rileva il Centro Epson Meteo, che sottolinea come le acque calde del Mar Mediterraneo potrebbero diventare un fattore importante per la potenziale intensita’ degli effetti delle perturbazioni autunnali al suolo. Sul fronte delle previsioni, i meteorologi evidenziano che le incursioni di aria bollente dal Nord Africa caratterizzeranno anche la nuova settimana, con picchi intorno ai 40 gradi e una temperatura percepita fino a 45 gradi. Col passare di giorni “l’energia accumulata nell’ambito di questa massa d’aria caldo-umida tendera’ a dare vita a temporali di calore che si innescheranno sempre piu’ numerosi preferibilmente in corrispondenza delle catene montuose e aree limitrofe“. Una lieve e temporanea attenuazione della canicola, proseguono gli esperti, potrebbe verificarsi al Nord nel weekend. Per domani i meteorologi prevedono tempo soleggiato e ancora molto caldo. Qualche annuvolamento in piu’ interessera’ sin dalla mattinata il settore alpino, prealpino e la Sardegna. Nel pomeriggio nuvolosita’ cumuliforme in sviluppo intorno ai rilievi. Temperature stazionarie in locale lieve aumento: il Centrosud sara’ rovente. Mercoledi‘ si preannuncia come la giornata piu’ calda, con temperature in lieve aumento anche al Nord. Il tempo sara’ generalmente soleggiato, con numerosi temporali di calore, soprattutto sulla Sardegna centro-orientale, nelle zone interne del Centro Italia e su Calabria, Basilicata e Sicilia. Temperature massime con picchi sempre piu’ diffusi tra 36 e 40 gradi.