Caldo record a Milano, 400 interventi di soccorso dal 1° luglio all’Expo

MeteoWeb

Tutti gli interventi sono stati trattati con tempestività e professionalità grazie al personale dislocato in tutti i punti e le attrezzature mediche presenti sul posto

Circa 400 interventi di soccorso effettuati all’interno e nelle vicinanze del sito espositivo di Expo da inizio luglio a oggi. Di questi oltre il 40% sono conseguenza dell’ondata di caldo record che ha investito Milano nei giorni scorsi, con picchi di temperature percepite fino a 40. I dati arrivano dall’Areu, Azienda Regionale Emergenza Urgenza della Lombardia, responsabile dell’organizzazione dei soccorsi per Expo Milano 2015. “Da inizio Expo, quindi anche prima dell’apertura al pubblico – dice il Guido Villa, responsabile AREU – sono stati effettuati piu’ di 3200 interventi, di cui 2800 nei primi due mesi di apertura. In questi rientrano anche quelli notturni, perche’ a chiusura tornelli ci sono tutta una serie di attivita’ di manutenzione che avvengono all’interno di Expo. Siamo riusciti ad affrontare bene anche le emergenze dovute all’ondata di caldo, perche’ abbiamo del personale dislocato su tutto il sito espositivo e varie modalita’ operative, a seconda del tipo di emergenza. Inoltre – ha concluso -abbiamo trenta defibrillatori installati all’interno di Expo e posizionati in modo da poter essere subito pronti per l’utilizzo”.