Caldo record in Svizzera: esercito mobilitato per abbeverare le mucche

MeteoWeb

Emergenza caldo per le famose mucche svizzere: allestiti punti di rifornimento idrico nel cantone di Vaud

E’ dovuto intervenire l’esercito per dare da bere alle assetate mucche svizzere rimaste quasi a bocca asciutta a causa delle temperature africane che hanno investito il Paese alpino nelle ultime settimane.
I soldati elvetici hanno ricevuto l’ordine di rifornire gli abbeveratoi o di impiantarne dei nuovi nei pascoli del cantone di Vaud (Ovest), ha informato il dipartimento della Difesa a Berna.
L’esercito “aiuta il cantone di Vaud a combattere le conseguenze della canicola” e ha rifornito due abbeveratoi nella regione del lago di Joux. Altri sei punti idrici saranno allestiti da domani, alimentati da degli elicotteri con acqua proveniente dai laghi di Neuchâtel e di Joux, per approvvigionare il bestiame che pascola nelle montagne del Jura. Il 7 luglio scorso dei record di temperature sono stati rilevati in più città svizzere, in particolare a Ginevra dove la colonnina ha fatto segnare 39,7 gradi, il più alto valore mai registrato a Nord delle Alpi.