Clima Bolzano: nel 2014 effetti negativi su boschi e produzione del miele

MeteoWeb

E’ quanto emerge dalla Relazione 2014 sulla situazione dell’agricoltura e delle foreste in Alto Adige, presentata dall’assessore provinciale all’Agricoltura e Foreste

Il luglio 2014 moderatamente caldo e la temperatura bassa con pioggia in agosto hanno avuto effetti negativi sull’agricoltura della Provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige, con significative perdite nel foraggio e una qualita’ inferiore della raccolta. E’ quanto emerge dalla Relazione 2014 sulla situazione dell’agricoltura e delle foreste in Alto Adige, presentata dall’assessore provinciale all’Agricoltura e Foreste, Arnold Schuler. Dalla Relazione 2014 emerge inoltre che le cattive condizioni climatiche hanno influenzato negativamente anche la quantita’ prodotta di miele e provocato danni al patrimonio boschivo con la comparsa di parassiti come la processionaria del pino e il bostrico. Si registra invece una significativa riduzione dei casi di scopazzi del melo. Nella lavorazione del latte l’Alto Adige l’anno scorso ha fatto segnare un incremento della produzione di yogurt (+5%), formaggio (+4,2%) e mascarpone e ricotta (+6%). “Il passo piu’ impor­tante – ha ricordato Schuler – e’ stato sicuramente quello che ha dato una nuova impostazione dei singoli canali di promo­zione e contribuzione dell’agricoltura. I prossimi anni dimostre­ranno che il riordino del sistema di aiuti rafforzera’ l’agricoltura di montagna”. La Provincia ha individuato le priorita’ a favore dell’agricoltura montana e dello sviluppo rurale “per il consolidamento della filiera regiona­le, per una maggiore ricerca, per una piu’ ampia prevenzione del rischio, per il miglioramento del­la competitivita’. E non da ultimo per rendere piu’ ecologica la produzione agricola”.