Dieta nutritariana: ecco la dieta per chi non ama le restrizioni

MeteoWeb

La dieta nutritariana è stata inventata dal dottor Joel Fuhrman, non tiene sotto controllo le calorie e mira a combattere la dipendenza dal cibo, mangiando nel modo più sano possibile e senza tenere sotto controllo le calorie

Tra le diete più in voga, ve ne è una che non tiene per niente sotto controllo le calorie: la dieta nutritariana. Per diventare nutritariani è sufficiente seguire semplici regole, trasformandole in uno stile di vita. Il creatore di questo regime alimentare è il dottor Joel Fuhrman, medico ricercatore e direttore della Nutritional Research Foundation.

DIETA NUTRITARIANASecondo Fuhrman,  il segreto per vivere bene occorre combattere la dipendenza dal cibo, mangiando nel modo più sano possibile; soprattutto una grande quantità di prodotti ortofrutticoli, ricchi di micronutrienti che depurano l’organismo, riducendo i segnali della fame tossica ed eliminando il desiderio di cibo industriale. Quali sono le regole della dieta nutritariana? Limitare il consumo di carne giornaliero a 40 grammi per le donne e 70 grammi per gli uomini, utilizzandola per insaporire una ricetta piuttosto che come alimento principale del pasto.

DIETA NUTRITARIANA COPSettimanalmente, sono sufficienti 140 grammi di carne per le donne e 200 per gli uomini. Via libera alla verdure crude (lattuga, spinaci, peperoni, pomodori, cetrioli, carote ecc.), da mangiare in quantità illimitata. Il piatto principale è l’insalata mista, consumando le verdure crude ad inizio pasto per concorrere al senso di sazietà, evitando di mangiare cibi troppo calorici nel corso del pasto. Possono essere mangiate altrettanto illimitatamente le verdure cotte, per un minimo di 500 grammi al giorno.

DIETA NUTRITARIANA 2E’ consigliata minimo una tazza al giorno di legumi (circa 200 grammi), mettendoli nelle insalate, conditi con spezie o succo di limone o consumandoli a zuppa. La dieta nutritariana invita a mangiare i versatili funghi, ottimi sostituti naturali alla consistenza della carne e almeno 4 frutti al giorno (a colazione, a merenda, nell’insalata). Da evitare sale, cibi sotto sale, marinati o sottolio, sughi pronti. Ok gelati e sorbetti purché di sola frutta.

DIETA NUTRITARIANA 1Fuhrman ha già riassunto le sue idee in due libri, “Mangiare per vivere” e “La dieta nutritariana”, che hanno già avuto un discreto successo, tanto da far crescere il numero di nutritariani un po’ in tutto il mondo. Secondo l’autore il regime nutritariano è adatto a tutti, in maniera indiscriminata, e consente di nutrire il nostro organismo senza per questo intossicarlo, anzi, aumentando le difese immunitarie grazie all’elevato apporto di micro e macronutrienti. Come condimento per la verdura Fuhrman consiglia l’hummus, oppure una salsa a base di pomodoro frullato con cipolla e peperoncino. Una dieta quasi vegetariana insomma, che non bada alla quantità, ma solo alla qualità del cibo. Niente controllo delle calorie, niente bilanciamento fra i nutrienti; per questo è difficile definirla una dieta vera e propria…. fatto sta che sta che è una delle diete più seguite del momento.