Estate, boom di torcicollo: ecco come contrastare questa spiacevole eventualità

MeteoWeb

Per prevenire i boom di  torcicollo, occhio ad aria condizionata, posture errate e movimenti bruschi, portando sempre con voi una pashmina leggera per coprire la zona collo/spalle

Aria condizionata in casa o a lavoro, sbalzi termici tra fuori e dentro, ventilatori puntati addosso, pale che sventolano in testa donando refrigerio quando manca… tutte cause che possono contribuire all’insorgenza del torcicollo. Per tenere a debita distanza questa spiacevole eventualità che, specie in estate, rischia di rovinare viaggi e vacanze, è d’obbligo adottare pochi e semplici accorgimenti: portate sempre con voi una pashmina leggera, per coprire la zona collo/spalle, da usare all’occorrenza (es. quando entrate in un supermercato, in auto con l’aria condizionata accesa ecc.); evitando i lunghi viaggi senza soste, senza tenere la stessa posizione statica troppo a lungo.

TORCICOLLO COPAttenzione ai comportamenti e alle posture errate: al telefono, meglio usare l’auricolare, evitate le valige troppo pesanti, i movimenti bruschi, le soste prolungate davanti ai ventilatori o di dormire col ventilatore acceso. Tra i rimedi efficaci per contrastare il torcicollo: la pomata all’arnica, che funge da antinfiammatorio naturale e da antidolorifico, le pastiglie a base di artiglio del diavolo in caso di dolore molto forte, i cerotti termici per contrastare contratture e dolori, i cerotti a base di antinfiammatori, venduti in parafarmacia. In alternativa, effettuate un massaggio con olio di mandorle dolci o olio essenziale puro di lavanda per decontrarre la muscolatura, cercando di rilassarvi il più possibile, tenendo a basa stress e ansia che possono solo peggiorare il torcicollo.

TORCICOLLO COP OKPotete, inoltre, riscaldare la parte: il calore è un valido aiuto per rilassare la muscolatura, fonte primaria di rigidità e dolore, donando sollievo immediato. Il calorie non va applicato se il torcicollo è associato a stati infiammatori. Un buon rimedio è costituito dal localizzare sulla parte dolorante il getto d’acqua calda della doccia. Potete, poi, arrotolare su se stesso un asciugamano asciutto, usandolo per sostenere la stesa quando siete seduti al divano.

TORCICOLLO 1Ottimi le tisane e gli infusi al ribes nero, al tiglio e all’equiseto, così come consigliati sono il biancospino e i semi di lino tritati, tenuti fermi, con una garza, per tutta la notte, sulla parte interessata. In alternativa, applicate per 7-8 ore sulla zona del sale grosso, tenuto fermo con una benda umida e calda o, seguendo un vecchio rimedio della nonna, applicate sulla parte dolente un composto ottenuto frullando 3 porri cotti in una tazza di latte. Meglio dormire con una maglietta per limitare il raffreddamento dei muscoli e per assorbire l’eventuale sudore, utilizzando un cuscino adeguato. Ricordatevi, inoltre, di asciugare i capelli col phon, specie se dovete entrare in ambienti con aria condizionata.