Francia: guerra all’obsolescenza programmata, diventa reato

MeteoWeb

I responsabili delle aziende che ricorrono all’obsolescenza programmata rischiano fino a due anni di carcere e multe da trecentomila euro

Smartphone, tv, computer: il parlamento francese ha definitivamente adottato una disposizione di legge per punire la cosiddetta obsolescenza programmata, vale a dire la limitazione del ciclo vitale di un prodotto a un periodo di tempo prefissato. I responsabili delle aziende che ricorrono a questo tipo di ‘trucchetto’, ormai sempre piu’ diffuso ai quattro angoli del pianeta, rischiano fino a due anni di carcere e multe da trecentomila euro.