Incidenti in montagna: alpinista muore sul Gran Zebrù

MeteoWeb

L’alpinista morto sul Gran Zebrù è un tedesco di 55 anni che faceva parte di una cordata formata da complessivamente sei membri del club alpino tedesco

Un alpinista ha perso la vita in un incidente sul Gran Zebrù, con 3.857 metri la seconda vetta per altezza del gruppo Ortles-Cevedale. L’uomo e’ precipitato per alcune centinaia di metri durante la scalata lungo la via normale. Faceva parte di una cordata formata da piu’ persone. Sul posto e’ intervenuto il soccorso alpino di Solda, i carabinieri e l’elisoccorso del 118 altoatesino che ha recuperato la salma. I compagni di cordata, sotto shock, sono stati accompagnati a valle. L’alpinista morto sul Gran Zebrù e’ un tedesco di 55 anni che faceva parte di una cordata formata da complessivamente sei membri del club alpino tedesco. L’incidente – ha spiegato Olaf Reinstadler del soccorso alpino di Solda – si e’ verificato lungo la via normale a circa 3.700 metri di quota al passaggio da un nevaio a un tratto piu’ esposto gia’ messo in sicurezza da un compagno con una corda fissa. L’alpinista, che forse e’ scivolato sulla neve e non ha fatto in tempo ad agganciarsi alla corda fissa, e’ precipitato per oltre 200 metri, morendo sul colpo. Una guida alpina di Solda che stava salendo la montagna con un altro gruppo ha visto cadere l’uomo e ha lanciato l’allarme. La salma e’ stata recuperata dall’elisoccorso con il verricello.