Psoriasi “Sulla mia Pelle”: al Giffoni Festival, i giovani fanno “muro” contro il disagio della malattia

MeteoWeb

Si chiude oggi la seconda edizione di “Sulla mia pelle”, campagna di sensibilizzazione organizzata in concomitanza del Giffoni Experience, per dire “no alla discriminazione” dei giovani che soffrono di psoriasi

Si chiude oggi insieme alla 45esima edizione di GIFFONI EXPERIENCE, il Festival del cinema per ragazzi più importante al mondo, la seconda edizione di “SULLA MIA PELLE”, la campagna di sensibilizzazione contro la psoriasi. Nata da un’iniziativa promossa da Janssen Cilag, in collaborazione con le Società scientifiche Adoi e Sidemast e la Adipso, la campagna ha l’obiettivo di diffondere attraverso i giovani la conoscenza della psoriasi, malattia che esordisce spesso in giovane età e che ha un impatto negativo sulla vita emozionale e relazionale di chi ne soffre. 

BodyPart (2)Durante il Festival è stato allestito un grande muro a simboleggiare lo stigma della psoriasi. Il muro, durante i dieci giorni della kermesse, è stato riempito di colore con foto, frasi e disegni realizzati dai ragazzi della giuria che hanno lavorato a laboratori di fotografia e fumetto con professionisti del settore (Luca Raimondo per il fumetto e Alfio Giannotti per la fotografia), e con il supporto educazionale di dermatologi venuti da diversi centri italiani.

BodyPart (1)Presenti al Festival tra star e giurati anche i ragazzi vincitori del Video Concorso sul tema della psoriasi “SULLA MIA PELLE. Vinci lo stigma, vinci Giffoni” – lanciato lo scorso ottobre in occasione della Giornata Mondiale della Psoriasi per portare il loro messaggio contro i pregiudizi con creatività e talento.