Ricerca: il bacio non è un gesto universale, vale solo per il 46% delle culture umane

MeteoWeb

Gli scienziati hanno esaminato 168 culture in tutto il mondo, scoprendo che solo il 46% conosce e pratica il bacio in senso romantico

Apostrofo rosa tra le parole t’amo, sigillo delle scene più romantiche nei film, protagonista di fotografie indimenticabili. Nonostante tutto, però, il bacio non è un gesto universale: secondo una recente ricerca, infatti, solo il 46% delle culture umane conosce il bacio romantico, quello ‘bocca a bocca’, di una coppia che si scambia effusioni. A far luce su questo gesto e sul suo significato è una ricerca condotta dal team di William Jankowiak dell’University of Nevada a Las Vegas, pubblicata su ‘American Anthopologist’ insieme a colleghi del Kinsey Institute dell’Indiana University. Gli scienziati hanno esaminato 168 culture in tutto il mondo, scoprendo che solo il 46% conosce e pratica il bacio in senso romantico-sessuale (gli scienziati lo descrivono come un contatto labbra-labbra più o meno prolungato. Qualcosa di molto diverso dal bacio di una madre a un figlio, insomma). Dunque, al contrario di quanto si riteneva fino ad ora, il bacio non è un gesto universale, ma invece appartiene solo a una minoranza di culture. E oltretutto c’è una forte correlazione tra la frequenza del bacio e la complessità sociale della società: più questa è complessa a livello sociale, più diffusa è la pratica del bacio. Agli autori della ricerca sembra quasi un prodotto delle società occidentali, trasmesso con sempre più successo di generazione in generazione. E l’origine? Sarebbe relativamente moderna. Ne è convinto Rafael Wlodarski dell’University of Oxford, che ha esaminato l’evoluzione del bacio, scoprendo – riferisce la Bbc – che la testimonianza più antica di questa effusione romantica sembra arrivare da testi in sanscrito di oltre 3.500 anni fa, in cui baciarsi era descritto come l’atto di respirare l’anima l’uno dell’altro. Nessuna testimonianza di baci bocca a bocca, invece, nelle pitture egizie. E nel mondo animale? il primatologo Frans de Waal della Emory University di Atlanta testimonia l’esistenza di molti baci fra gli scimpanzé dopo un conflitto: per loro però è una forma riconciliazione, non un gesto romantico. Inoltre gli animali in genere si leccano, non si baciano. Un gesto dunque, seppur non universale, tipico degli esseri umani, almeno in senso romantico-sessuale.