Salute: un alto peso alla nascita aggrava il rischio di cancro nell’infanzia

MeteoWeb

“Nei bambini diagnosticati dopo i tre anni di età, i cancri diversi dalla leucemia sono particolarmente correlati con il peso alla nascita”

Piu’ alto e’ il peso alla nascita, maggiore e’ il rischio di contrarre in cancro nell’infanzia. E’ la conclusione di un nuovo Studio australiano che ha esaminato l’incidenza di cancro in 380 mila nascite vive, in ricerche condotte nell’arco di oltre 50 anni. “E’ stata compilata una mole significativa di evidenze che dimostrano fattualmente come l’incidenza di cancro nell’infanzia aumenti con l’incremento di peso del neonato”, scrive il responsabile della ricerca, l’epidemiologo Terry Dwyer, direttore del George Institute for Global Health di Sydney, sulla rivista Paediatric and Perinatal Epidemiology. Dopo gli aggiustamenti per l’eta’ gestazionale e il sesso, ad ogni aumento di un chilo nel peso alla nascita, cresce del 26% il rischio per ogni forma di cancro, riferisce Dwyer. “Nei bambini diagnosticati dopo i tre anni di eta’, i cancri diversi dalla leucemia sono particolarmente correlati con il peso alla nascita”. Va osservato tuttavia che non e’ un fattore il peso della madre al tempo del parto. “Non vi sono interazioni significative con il peso materno prima della gravidanza o con l’aumento di peso in gravidanza”, scrive lo studioso. Un risultato che dara’ sollievo a molte novelle madri. I risultati sono importanti, osserva ancora Dwyer, perche’ si sa poco delle cause dei tumori infantili. “Ora che sappiamo che vi e’ una correlazione fra il peso alla nascita e il cancro infantile, possiamo cominciare a investigare le cause della correlazione. “E’ un elemento importante che aiuta a comporre il puzzle del cancro infantile”. Nella successiva fase della ricerca, Dwyer e i suoi collaboratori esaminano le analisi del sangue nel cordone ombelicale dei neonati, per determinare se gli ormoni della crescita di vario tipo possono spiegare i risultati finora emersi.