Tornado Venezia, Coldiretti: la situazione è grave

MeteoWeb

Sono gravissimi i danni provocati alle abitazioni con tetti scoperchiati, finestre in frantumi, alberi sradicati, automobili rovesciate e rovinate

Il tornado che si è abbattuta ieri sulla Riviera del Brenta colpendo in particolare Arino di Dolo, Pianiga, Cazzago di Mira, Sambruson e Porto Menai ha messo in ginocchio la gente del posto. Sono gravissimi i danni provocati alle abitazioni con tetti scoperchiati, finestre in frantumi, alberi sradicati, automobili rovesciate e rovinate. In campagna si fa oggi la conta dei danni: i vigneti nelle zone colpite sono stati completamente rasi al suolo, le colture a seminativo interamente distese dai chicchi di grandine paragonabile a noci pesche, capannoni divelti. ”La situazione è molto grave – spiega a il presidente provinciale di Coldiretti Venezia Iacopo Giraldo la cui azienda agricola è nella zona di Dolo poco lontana dall’area colpita – i nostri associati si sono mobilitati insieme ai vigili, protezione civile e molti altri volontari per aiutare i civili in difficoltà e a mettere in sicurezza strade e abitazioni ingombrate da alberi e materiale vario pericolante mettendo a disposizione la professionalità e attrezzature ordinariamente utilizzate dagli agricoltori per sfalci e manutenzione del verde.” “Ci troviamo di fronte ad uno scenario di grave difficoltà e per questo Coldiretti si mette a disposizione dei Comuni interessati per migliorare per quanto possibile la situazione informando anche gli uffici preposti della Regione per segnalare e quantificare gli ingenti danni verificati”, conclude.