USA: donna colpita da amnesia lancia un appello online per scoprire chi è

MeteoWeb

“Non riesco a ricordare nulla, come sono arrivata qui e non ho niente con me che possa aiutarmi. Ho solo una nebbia nel mio cervello”

Lo scorso febbraio una donna sui 50 anni colpita da amnesia è stata soccorsa nella località balneare di Carlsbad in California. Ora la donna, che al momento si fa chiamare Sam, ha lanciato un appello sui social network (è stata creata anche una pagine Facebook ‘ad hoc’) per cercare qualche persona che possa aiutarla a ricostruire il suo passo e la sua identità. Sam ricorda alcuni immagini dell’Australia, per questo si è pensato fosse originaria di quel continente e l’indizio giustificherebbe anche il suo leggero accento australiano. “Non riesco a ricordare nulla, come sono arrivata qui e non ho niente con me che possa aiutarmi. Ho solo una nebbia nel mio cervello”, ha detto Sam in un’intervista alla rete televisiva Nbc 7. La donna – riporta la ‘Bbc’ – ha anche detto che le era stato diagnosticato un cancro ovarico al terzo stadio. Per questo i medici hanno pensato che Sam possa essere stata colpita da un’amnesia retrograda, una perdita della memoria che avviene quando insorge una grave malattia. Sul caso indaga anche l’Fbi, ma oggi la preoccupazione della donna è che la malattia possa correre più veloce delle indagini e di non riuscire a sapere da dove viene e qual è il suo vero nome.