Meteo Ferragosto, FOCUS per sabato e domenica con MAPPE e DETTAGLI: scatta l’allerta alluvione

/
MeteoWeb

Allerta Meteo Ferragosto, rischio di eventi estremi nella giornata di domenica 16 agosto: dopo un sabato variabile in tutto il Paese con forti piogge e temporali al nord/ovest, domenica si scateneranno i fenomeni più violenti

Sarà un weekend di Ferragosto di forte maltempo sull’Italia, soprattutto nella giornata di domenica 16: l’arrivo di un’imponente perturbazione dall’Atlantico settentrionale porterà un fronte temporalesco che raggiungerà la Sardegna nella notte tra sabato e domenica, la Sicilia occidentale nelle prime ore di domenica mattina e poi si estenderà proprio nella giornata di domenica al resto del Paese. A corredo dell’articolo pubblichiamo le mappe del modello Bolam elaborato dall’ISAC-CNR che raccontano in modo eloquente il peggioramento atteso nel weekend più atteso delle festività estive, quest’anno compromesso dalle condizioni meteo avverse.

z12t_002A dire il vero già sabato 15, proprio il giorno di Ferragosto, avremo instabilità diffusa, specie nelle ore pomeridiane con forti temporali al nord/ovest, nelle zone interne del centro e anche al Sud in Abruzzo, Puglia, Basilicata e Sicilia, come conferma la mappa del modello Moloch sempre dall’ISAC-CNR. Sono le carte più precise per prevedere le precipitazioni in Italia. Il “grosso” del maltempo, dopotutto, arriverà domenica 16 e colpirà gran parte del Paese.

08_bo10ar_TPrec12_GH_TCK_Europe_2015081621A causa dell’effetto “stau” provocato dalle correnti occidentali, nel pomeriggio/sera di domenica si addenseranno precipitazioni intense e abbondanti nelle Regioni centrali Tirreniche, in modo particolare su Lazio e Campania, proprio a ridosso di Roma (tra le zone a più alto rischio bombe d’acqua). Violenti temporali interesseranno le zone costiere, persistenti per diverse ore in tutto l’arco della giornata, mentre i fenomeni più intensi si verificheranno in serata con autentiche piogge alluvionali tra Lazio e Campania.

08_bo10ar_TPrec12_GH_TCK_Europe_2015081700Scatta quindi l’allerta alluvione: potranno cadere quantitativi superiori ai 200mm di pioggia in poco tempo, le temperature diminuiranno sensibilmente e i contrasti termici alimenteranno la formazione di fenomeni meteo estremi come trombe d’aria e grandinate. Massima attenzione soprattutto nel Lazio, in Campania ma anche in Toscana, nelle zone interne di Marche, Umbria, Abruzzo e Molise, e sulle due isole maggiori, Sardegna e Sicilia. Per monitorare la situazione in tempo reale, ecco le pagine del nowcasting: