Alluvione Emilia: “febbrili ricerche”, ma l’ultimo disperso ancora non si trova

MeteoWeb

“Nessuna novita’, purtroppo, anche al termine della giornata odierna, la quinta consecutiva, in cui una task force di soccorritori ha cercato il corpo di Filippo Agnelli, l’uomo di Bettola inghiottito dalla piena del torrente Nure insieme al figlio Luigi, nella prima mattina di lunedi’ scorso”. L’aggiornamento e’ del Soccorso alpino e speleologico che, salvo ulteriori sviluppi, domani dovrebbe tentare di cercare per l’ultima volta Filippo Agnelli; cosi’ come, salvo cambiamenti della situazione dell’ultimo minuto, domani dovrebbe essere anche l’ultimo giorno in cui Il Soccorso alpino sara’ impegnato nell’assistenza tecnico-sanitaria durante le operazioni di ripristino dell’alveo del Nure. “Nonostante le febbrili ricerche, proseguite anche tutt’oggi estendendo la zona di ricerca a nord dell’abitato di Ponte dell’Olio, non ci sono stati elementi che abbiano condotto al ritrovamento dell’uomo”, dicono ancora dal Soccorso alpino i cui uomini comunque domani saranno ancora sul greto del fiume, sia per continuare le ricerche, sia per fornire assistenza ai mezzi d’opera impegnati nella difficile opera di pulizia dai detriti dell’alveo del corso d’acqua.