Alluvione Emilia: in corso i sopralluoghi della protezione civile

MeteoWeb

“Sono gia’ in corso i sopralluoghi con i tecnici nazionali della Protezione civile per arrivare al piu’ presto alla richiesta dello stato di emergenza”. Cosi’ il direttore dell’Agenzia regionale di Protezione civile, Maurizio Mainetti, ha risposto in commissione Bilancio a Tommaso Foti (Fdi-An), che li aveva sollecitati dopo l’alluvione che ha colpito diverse zone del Piacentino, rilevando anche che in montagna “e’ crollato il 40% degli argini” dei corsi d’acqua. All’ordine del giorno della commissione c’era il rendiconto generale 2014 dell’Agenzia (un budget da 42,2 mln, impegni per 12 mln e un avanzo netto di 16 mln) – approvato dalla maggioranza Pd-Sel con l’astensione di Ln, M5s e Fdi-An – ma l’occasione e’ servita anche per fare il punto sui problemi causati dal maltempo in provincia di Piacenza.

alluvione emilia (2)Alessandro Cardinali (Pd) ha ringraziato l’Agenzia per gli interventi di questi giorni, chiedendo pero’ al direttore Mainetti di “velocizzare gli impegni di spesa e ridurre l’avanzo di amministrazione”. Mainetti ha assicurato che si potra’ “migliorare la gestione del sistema dei pagamenti potenziando l’attivita’ delle strutture decentrate sul territorio”. Rispondendo anche a Foti, ha aggiunto che “l’avanzo, comunque vincolato, e’ determinato dalla complessita’ delle autorizzazioni, che spesso interessano piu’ esercizi finanziari, mentre le contabilita’ speciali sono extra bilancio e vengono affidate dal Governo a un commissario nominato di volta in volta”. Stefano Bargi (Ln) ha chiesto spiegazioni “sull’esiguita’ dei fondi liquidati per l’acquisizione di beni, appena 33.495,18 euro rispetto ai 439.866,36 impegnati”. Mainetti ha spiegato che “le liquidazioni vengono rimandate in chiusura d’esercizio per dare priorita’ d’intervento alla gestione delle emergenze”.