Alluvione Emilia, sopralluoghi nel piacentino: “è terribile, qualcosa di mai visto prima”

MeteoWeb

“Una situazione mai vista prima richiede interventi immediati della Regione e del Governo per il ripristino dei danni a cui dovranno essere accompagnati stanziamenti eccezionali per interventi strutturali in grado di rafforzare un territorio preda del dissesto”. Cosi’ – in una nota – i due consiglieri regionali piacentini del Pd, Gianluigi Molinari e Katia Tarasconi, che hanno partecipato con l’assessore regionale Paola Gazzolo, sindaci e amministratori locali alla riunione in Prefettura sui danni provocati dal maltempo e i primi interventi necessari.

Alluvione Emilia fiume piena (10)“La situazione – ribadiscono – e’ drammatica, acuita dal tragico ritrovamento di una vittima e dall’angosciosa ricerca di due dispersi. Lo scenario che ci si trova davanti visitando questi luoghi e’ apocalittico: interi centri abitati sono isolati, viabilita’ stravolta, strade allagate. La furia dell’acqua ha travolto campi e abitazioni. Alcune strutture sono crollate e bisogna monitorare tante infrastrutture a rischio”. Molinari e Tarasconi giudicano positivamente “la risposta immediata della Regione che ha stanziato due milioni per far partire subito i primi interventi” e che ha attivato le procedure per la dichiarazione dello stato di emergenza, ma servono “interventi strutturali” contro il dissesto. “Domani attendiamo la visita del presidente Stefano Bonaccini – aggiungono – e insieme agli amministratori delle zone cosi’ duramente colpite verranno valutati tutti gli interventi di breve e di lungo respiro, compresa la gestione dei corsi d’acqua. Bisogna far scattare un piano di emergenza”