Ambiente: dall’Egitto un sistema che ricava acqua dall’aria

MeteoWeb

La mancanza di acqua è una vera e propria piaga che colpisce non solo la popolazione in modo diretto, ma anche l’economia ed il benessere della società

Arriva dall’Egitto l’ultima idea per contrastare il problema della mancanza d’acqua nel mondo. I ricercatori della Helwan University del Cairo hanno sviluppato un sistema per estrarre l’acqua dall’aria umida “praticamente a costo zero”, come riporta il sito In a Bottle (www.inabottle.it). Il sistema utilizza cloruro di calcio (una sostanza nota per le sue proprieta’ essiccanti) per catturare i vapori d’acqua; i liquidi raccolti vengono poi rilasciati utilizzando l’energia solare, e depositati in un serbatoio da dove poi l’acqua puo’ essere utilizzata. “Questo sistema innovativo – riporta il sito – puo’ essere utilizzato per ottenere l’acqua anche nelle aree piu’ remote del nostro pianeta. Un sistema studiato a favore delle attivita’ come l’agricoltura o l’allevamento, bisognose di avere a disposizione ogni giorno grandi quantita’ d’acqua”. La mancanza di acqua e’ “una vera e propria piaga – conclude In a Bottle – che colpisce non solo la popolazione in modo diretto, ma anche l’economia ed il benessere della societa’. Il problema riguarda in particolare le zone dei paesi meno sviluppati, ed e’ dovuto sia a cause naturali come la siccita’, sia alle attivita’ umane come l’inquinamento e la cattiva gestione delle risorse idriche”.