Ambiente, il ministro Orlando: “cambiare modello di sviluppo per evitare la catastrofe”

MeteoWeb

“La crisi del nostro tempo dipende dal modello di sviluppo del nostro sistema economico”. Lo ha affermato il ministro della Giustizia Andrea Orlando, intervenendo al Panel ‘Una nuova alleanza tra umanità e ambiente‘ del 28esimo incontro di preghiera per la pace organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio a Tirana. Per il Guardasigilli “uno sfruttamento indiscriminato e incontrollato delle risorse ambientali ha causato non la prosperità ma la guerra. E le guerre comportano saccheggio e distruzione, lutti e aprono crisi ambientali che lasciano in eredità un faticoso cammino di bonifica di quei territori che sono stati teatro dei conflitti”. Il ministro ha poi affermato che “c’è bisogno di una redistribuzione nei paesi poveri non solo di risorse e beni materiali, ma anche di tecnologia. Si consuma di più se c’è un surplus di tecnologia, che i paesi emergenti non hanno”. “Per questo, una diversa sensibilità ambientale, la consapevolezza delle responsabilità che l’uomo ha non solo nei confronti dei propri simili a anche nei confronti dell’ambiente contiene in sé una feconda promessa di pace”, ha concluso Orlando.