Dieta del rientro: come depurarsi e tornare in forma senza sforzi al rientro delle vacanze

MeteoWeb

Gestione dello stress, riorganizzazione della vita quotidiana e dieta del rientro: ecco come tornare in forma dopo le vacanze  smaltendo i chili in più sulla bilancia dovuti alle sgregolatezze alimentari e alla scarsa attività fisica

Settembre, per i più tempo di rientri…e di qualche chilo in più sulla bilancia. Che spesso è “solo” gonfiore dovuto a sregolatezze alimentari e a scarsa attività fisica. Per ripartire col piede giusto, una volta rientrati in città, occorre adottare piccoli accorgimenti: gestire lo stress eccessivo, riorganizzando la vita quotidiana  in modo da ritagliarsi degli spazi per attività divertenti e stimolanti nel tempo libero è, ad esempio, un ottimo modo per smaltire la tensione senza ricorrere alle abbuffate da malinconia per la fine delle ferie.

RIENTROCi penserà poi l’autunno, con la sua aria più fresca, a fare il resto. Sarà questo il tempo in cui rilassarvi con lunghe passeggiate a piedi o in bici tra la natura colorata d’arancio. Adottate un’alimentazione equilibrata e varia, tenendo sempre del cibo sano in frigo (yogurt magri, pesce azzurro, frutta fresca di stagione e verdura preferibilmente biologica, cereali, pasta e riso integrali, legumi). Ogni tanto, non rinunciate al piacere di un pezzettino di cioccolato fondente, toccasana per il benessere fisico e mentale. Detto ciò, ecco un esempio di menù settimanale per perdere qualche chiletto accumulato durante l’estate in modo semplice e non stressante.

LUNEDI’: a colazione 200 ml di latte parzialmente scremato, un caffè e 4 fette biscottate con un velo di marmellata light; a pranzo 60 grammi di pasta e 100 grammi di piselli freschi con un cucchiaio d’olio, 250 grammi di zucchine al vapore o grigliate e 50 grammi di crescenza light; a cena 75 grammi di riso e 100 grammi di piselli con un fiocco di burro crudo, 150 grammi d’insalata verde con 100 grammi di tonno al naturale e un cucchiaio d’olio.

RIENTRO COPMARTEDI’: A colazione latte di soia o parzialmente cremato (200 ml), orzo e 5 frollini; a pranzo 70 grammi di riso alla zucca o con 100 grammi di altre verdure condito con 5 grammi di grana e un cucchiaio di olio; 200 grammi di cavolfiore o altra verdura gratinato al forno con 100 grammi di finocchi; a cena un piatto di minestrone (200 grammi di verdure e 40 grammi di pasta), un uovo strapazato con 200 grammi di asparagi e un fiocco di burro crudo, 50 grammi di pane integrale.

MERCOLEDI’: A colazione 200 ml di latte parzialmente scremato, un caffè e 40 grammi di corn flackes, a pranzo 70 grammi di fusilli al pomodoro con un fiocco di burro, insalata di legumi misti freschi (100 grammi di piselli, 70 grammi di fagioli) e un cucchiaino d’olio; a cena una pizza alle verdure.

GIOVEDI’: A colazione uno yogurt bianco (125 grammi), una spremuta d’arancia o un frutto (200 ml) e una fetta di pane (30 grammi). A pranzo 150 grammi di carpaccio di pesce spada con limone condito con un cucchiaio d’olio, 200 grammi di patate al cartoccio o lesse con un fiocco di burro; a cena 150 grammi di polpo e 200 grammi di patate con prezzemolo e un cucchiaio d’olio, 100 grammi d’insalata di lattuga e 100 grammi di funghi champignons conditi con 2 cucchiai d’olio, una coppa di mirtilli al naturale.

RIENTRO 1VENERDI’: A colazione 200 ml latte intero o yogurt intero bianco e 40 grammi di muesli; a pranzo 70 grammi di spaghetti (con 100 grammi di vongole conditi con 1 cucchiaio di olio e 200 grammi di insalata di pomodori condita con un cucchiaio d’olio; a cena 180 grammi di bistecca alla griglia, 250 grammi di verdure miste saltate o al vapore condite con un cucchiaio d’olio e un panino integrale da 50 grammi.

SABATO: A colazione una fetta di crostata da 60 grammi e una tazza di thè al limone; a pranzo 60 grammi di riso con 100 grammi di zucchine condito con un cucchiaio d’olio, 130 grammi di fesa di tacchino al forno con curry e carote affettate; a cena 180 grammi di fesa di tacchino ai ferri, 250 grammi di spinaci con limone conditi con grana e un cucchiaio d’olio, un panino da 60 grammi.

DOMENICA: A colazione un cappuccino (200 ml di latte interno con caffè), una brioche da 50 grammi; a pranzo 70 grammi di pasta con 100 grammi di broccoletti e zafferano conditi con grana, 200 grammi di insalata verde mista con 130 grammi di gamberetti e un cucchiaio d’olio; a cena 180 grammi di spezzatino di vitello con 200 grammi di patate e 250 grammi di macedonia.