Ebola: villaggio in Sierra Leone in quarantena dopo un nuovo caso

MeteoWeb

Il Paese riteneva di aver sconfitto l’epidemia di Ebola dopo le dimissioni dall’ospedale dell’ultimo paziente infetto, il 24 agosto scorso

Un’intera località di circa un migliaio di abitanti è stata messa in quarantena dalle autorità della Sierra Leone, in seguito alla scoperta di un nuovo caso di virus Ebola: lo hanno reso noto fonti del governo di Freetown. Il Paese riteneva di aver sconfitto l’epidemia dopo le dimissioni dall’ospedale dell’ultimo paziente infetto, il 24 agosto scorso: il decesso di una donna avvenuto a Sella Kafta ha tuttavia fatto scattare di nuovo le misure di emergenza, tanto più che la paziente non risulta essersi recata né in Guinea né in Liberia, due tra i Paesi vicini più colpiti dalla malattia. L’epidemia di Ebola in Africa Occidentale – la più grave dall’identificazione del virus, nel 1976 – era iniziata nel 2013 nel sud della Guinea ed ha causato circa 11.300 morti su 28mila casi registrati, un bilancio ufficiale ritenuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) inferiore alla cifre reali.