Ennesima alluvione, disastro in Emilia: ma che razza di clima è questo?

MeteoWeb

L’Italia continua a piangere vittime e distruzione a causa del maltempo estremo, oggi ennesima alluvione in Emilia. Ma che clima è?

Ma è la stessa Italia di qualche anno fa? O ci siamo addormentati e svegliati in un luogo del tutto nuovo? Il clima sta cambiando e anche in Italia fenomeni estremi che erano alquanto rari stanno diventando sempre più frequenti e pericolosi. Ogni giorno le nostre città sono bersagliate da piogge torrenziali che provocano alluvioni, venti fortissimi, trombe d’aria, grandine di dimensioni di palle da ping pong.

LaPresse/Raffaele Rastelli
LaPresse/Raffaele Rastelli

Se andassimo in giro e chiedessimo agli anziani cosa pensano di queste condizioni meteorologiche risponderebbero sicuramente che eventi così estremi e frequenti non li avevano mai visti prima. Altro che clima mediterraneo! Misure di sicurezza per salvaguardare le nostre aree da questi fenomeni sempre più frequenti e violenti sono necessarie e le aree a rischio dissesto idrogeologico evacuate sebbene siano più di quante previste. Sicuramente questo è il periodo dell’anno in cui i fenomeni sono sempre più intensi a causa del calore immagazzinato nella stagione estiva dagli oceani e dall’atmosfera ma ciò non ci autorizza a pensare che questo inverno non possa preservarci qualche altra sorpresa.

alluvioneE’ fondamentale iniziare a guardare il tutto da una nuova prospettiva, con l’attuale riscaldamento globale non possiamo più sentirci parte di un microclima sicuro, dunque bisogna salvaguardare il nostro territorio sempre più vulnerabile, costruendo con più saggezza, curando di più l’informazione meteo e la comunicazione, preparando le persone a rapportarsi anche a queste emergenze. Non possiamo impedire al clima di variare ma noi possiamo cambiare le nostre abitudini adattandoci ad esso, tutelandoci.