Expo, esperti: il frigo l’alleato prezioso per un cibo più sano

MeteoWeb

Il frigo: alleato prezioso per conservare i cibi, ma che ha bisogno delle giuste accortezze perché tutto funzioni al meglio

La salute parte anche (e soprattutto) dalle piccole cose, come le attenzioni quotidiane che si possono mettere in atto ad esempio in cucina. A cominciare dal frigo, alleato prezioso per conservare i cibi, ma che ha bisogno delle giuste accortezze perche’ tutto funzioni al meglio. Ed e’ questo il tema che alcuni esperti dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Torino hanno affrontato oggi a Expo, nello Spazio Scuole del Padiglione Italia, all’interno degli incontri organizzati dal Ministero della Salute. Lo spunto da cui partire e’ “La finestra sul frigorifero”, una pie’ce teatrale che ha tra i suoi protagonisti uova, gamberetti, sedani e carne, ma anche batteri come lo stafilococco e la salmonella, che potrebbero annidarsi nei cibi mal conservati. “Questo – racconta Manila Bianchi, medico veterinario dell’Istituto – e’ il nostro modo di raccontare ai ragazzi quei semplici accorgimenti per conservare al meglio gli alimenti. E per spiegare loro, ad esempio, il perche’ la carne cruda non vada mai messa nei ripiani alti del frigo, o che le uova e’ meglio non conservarle sugli scomparti del portellone, perche’ li’ la temperatura e’ piu’ soggetta a sbalzi”. Ci sono anche alcuni miti da sfatare, che a volte arrivano anche dalle osservazioni degli stessi ragazzi: come nel caso delle mamme che in inverno scaldano le vivande lasciandole per ore sul calorifero, o quelle che conservano le torte salate o gli arrosti nel forno spento, pensando sia il luogo migliore. “Il cibo – conclude l’esperta, che ha condotto la giornata divulgativa insieme ai colleghi Amaranta Traversa e a Guerrino Macori – contiene microorganismi, sia ‘buoni’ che ‘cattivi’. Metterli in frigo permette di ‘addormentare’ quelli cattivi, evitando che proliferino: e’ bene quindi, non appena i cibi hanno raggiunto la temperatura ambiente, riporli subito nel frigorifero se non dobbiamo consumarli subito”.