Fumo: aumentano i tentativi per smettere ma l’80% fallisce

MeteoWeb

Lanciata la campagna di comunicazione del Ministero “Ma che sei scemo” per la dissuasione dal tabagismo e la prevenzione dei danni da fumo passivo

Dai dati ISTAT 2013, gli ex fumatori sono circa 12,5 milioni (il 23,3%); di questi 7,9 milioni sono uomini (il 30,8%) e 4,5 milioni sono donne (il 16,3%). Dai dati delle indagini annuali DOXA/ISS-OFAD, nel 2013 sono aumentati i tentativi per smettere di fumare (30,2% vs 23% dell’anno precedente). E’ quanto emerge dal report sul tabagismo in Italia e nel mondo, presentati al Ministero della Salute, in occasione del lancio della campagna di comunicazione del Ministero “Ma che sei scemo” per la dissuasione dal tabagismo e la prevenzione dei danni da fumo passivo. I dati del sistema di sorveglianza PASSI relativi al 2012 mostrano che il 38% dei fumatori ha tentato di smettere, il 94% ha tentato da solo (il 3% con farmaci e NRT, l’1% rivolgendosi ai servizi o ai corsi offerti dalle ASL. L’80% di chi ha tentato di smettere ha fallito. Nel 2008-2012 si osserva una riduzione statisticamente significativa della percentuale di fumatori che tentano di smettere di fumare: a livello nazionale la riduzione e’ del 5,2%, al Nord del 2,4%, al Centro del 10,9% e al Sud dell’8,1% Secondo PASSI, tra gli intervistati che nel 2012 hanno avuto un contatto con un operatore sanitario, solo al 39,6% e’ stato chiesto se fumano e, tra i fumatori, solo il 51,1% ha ricevuto il consiglio di smettere.