Geologia, una professione maschilista? Il 54% delle geologhe subisce discriminazioni sul lavoro

MeteoWeb

Il risultato emerge da un’ indagine condotta proprio con l’obiettivo di lanciare un appello al settore della geologia: Giuseppina Nocera, Coordinatrice della Commissione Pari Opportunità del Consiglio Nazionale dei Geologi, presenterà questi risultati domani alla Camera dei Deputati

“La percentuale di donne appartenenti alla categoria professionale dei geologi è pari solo al 21%. Di questo 21%, ben il 54% dei geologi donna ha dichiarato di aver subito discriminazioni sul posto di lavoro, mentre il 92% ha percepito delle diseguaglianze di genere. Nelle pubbliche amministrazioni sono davvero pochi i geologi dirigenti e tra questi il 43% è donna. Solo il 18% delle libere professioniste ha figli. Questo è il quadro che emerge da un’indagine condotta da noi  con l’obiettivo di ascoltare il geologo donna e comprenderne le esigenze. Domani illustrerò questi dati alla Camera dei Deputati” . Lo ha affermato Giuseppina Nocera, Coordinatrice della Commissione Pari Opportunità del Consiglio Nazionale dei Geologi, alla vigilia della conferenza in programma domani , Mercoledì 30 Settembre , con inizio alle ore 9 e 30 presso la Sala del Cenacolo in Via Valdina 3/a .

“La Commissione è stata istituita nel Gennaio del 2012 perché prima non c’era – ha proseguito Nocera –  con l’intento di iniziare a discutere sulla necessità di intraprendere un percorso per valorizzare l’impegno delle donne geologo nel mondo delle professioni tecniche. Negli ultimi 50 anni, il ruolo sociale delle donne si è evoluto: da regina del focolare ad esso incatenate per la vita, a collaboratrici subordinate di attività a dominio maschile, a protagoniste di attività professionali ed imprenditoriali in proprio. Ed è anche per questo motivo che numerosi imprenditori trovando sui cantieri e negli uffici pubblici numerose colleghe, nel ruolo di controllori, hanno gioco-forza dovuto abituarsi al loro rigore e alla loro competenza o, forse, più semplicemente, alla inevitabilità della loro presenza”.

 Interverranno : Laura Boldrini, Presidente della Camera dei deputati, Raffaella Mariani, Capogruppo PD – VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei deputati ,Gian Vito Graziano, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi ,Giuseppina Nocera, Consigliere Nazionale del Consiglio Nazionale dei Geologi – Coordinatrice Nazionale Commissione Pari Opportunità. Interverranno inoltre: Francesca Romana Lugeri, ISPRA Servizio Geologico d’Italia – Roma ,Elisabetta Strickland, Professore ordinario di Algebra Università di Roma “Tor Vergata” – Co-fondatrice del Gender Interuniversity Observatory GIO. “Le geologhe lincee” ,Valeria Maione, Consigliera di Parità della Liguria, già Docente Università di Genova ,Daniela Ludovico & Manuela Ruisi, Commissione Pari Opportunità del Consiglio Nazionale dei Geologi,Rosa Maria Di Maggio, Geologo Forense che parlerà dell “Approccio della donna geologo sui casi di violenza di genere” , Daniela Di Bucci, Ph.D. – Geologa del Dipartimento della Protezione Civile  sul contributo scientifico e professionale della donna in questo campo, Valeria Ricci, Tecnologa di ISPRA Servizio Geologico d’Italia – Roma Si ricorderà  Rinalda Di Stefano, rilevatrice del Servizio Geologico d’Italia (ISPRA), scomparsa il 30 agosto 2014 in Bolivia . Cerimonia di Premiazione delle geologhe iscritte all’Ordine nella prima formazione dell’Albo – 11 maggio 1968 Viviana Molinari – Iscritta all’Albo Professionale dei Geologi l’11.5.1968 con il n. 720 – Trasferita all’Elenco Speciale il 2.6.1981 con il n. 367- Attualmente all’OR Lazio con il n. 37.