I regolatori del clima: l’oceano e l’atmosfera

MeteoWeb

Le interazioni mare-ghiaccio-aria giocano un ruolo essenziale e determinante sul clima: ecco come i tre elementi attuano la circolazione termoalina globale

Le regioni polari per la loro posizione geografica sono più sensibili alle variazioni climatiche rispetto alle regioni poste a più basse latitudini. Qui le interazioni mare-ghiaccio-aria giocano un ruolo determinante sul clima dando vita ai meccanismi di formazione di acque dense che sono fondamentali nella circolazione termoalina globale. Le acque fredde, dense e dolci che si formano nelle regioni polari ossigenano i fondali profondi di tutti gli oceani, e acqua calda e più salata delle regioni equatoriali si muove verso i poli trasportando calore che viene ceduto alle zone più fredde.

OceanoQuesti moti sono generati dai gradienti di salinità e temperatura negli oceani, che vanno a formare la Circolazione Termoalina Globale, che gioca un ruolo fondamentale nel regolare il clima. E’ come se la Terra volesse bilanciare il calore alle varie latitudini, la cui distribuzione diversificata è legata alla “sfericità” del pianeta e all’inclinazione dell’asse terrestre che provocano un surplus di calore all’equatore ed un deficit ai poli. Questi stessi meccanismi sono presenti in atmosfera, la quale però immagazzinando solo un quarto del calore specifico dell’oceano ha un ruolo minore nel bilancio di calore, nonostante (per la differente densità) sia sicuramente un mezzo più veloce in questi processi.