La Nuova Zelanda espelle il primo richiedente asilo per cambiamenti climatici

MeteoWeb

L’uomo è stato rispedito nel suo Paese dopo aver perso tutti i ricorsi giudiziari per rimanere in Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda ha rispedito a Kiribati un abitante dell’arcipelago nel Pacifico minacciato dalla crescita del livello del mare. Ioane Teitiota, 39 anni, quattro anni fa era diventato il primo mel mondo a fare richiesta di asilo a causa dei cambiamenti climatici. L’uomo e’ stato rispedito nel suo Paese dopo aver perso tutti i ricorsi giudiziari per rimanere in Nuova Zelanda. Teitiota reclamava lo status sostenendo che la sua vita, quella della moglie e dei tre figli nati in Nuova Zelanda erano a rischio a Kiribati, dove intere zone dell’arcipelago, una trentina di atolli corallini, sono quasi sommersi dall’oceano. “Il cambio climatico e’ una forma di persecuzione e abbiamo tentato di salvare questa famiglia chiedendo asilo in Nuova Zelanda”, ha dichiarato il reverendo Iosefa Suamalie, uno delle numerose persone scese in campo a sostegno della famiglia. “A Kiribati, non c’e’ vita, non c’e’ speranza. Spediamo bambini in un luogo che non e’ sicuro per loro”. Lo status di rifugiato si assegna, secondo le Nazioni Unite, a chi e’ minacciato di persecuzione nel suo Paese natale. Anche se la Corte Suprema neozelandese ha riconosciuto che le isole Kiribati si trovano ad affrontare “incontestabilmente” una sfida sul clima, tuttavia ha stabilito che Teitiota non corre “un ‘grave pericolo’ nel suo Paese d’origine”. Arrivato in Nuova Zelanda nel 2007, l’uomo si era visto scadere il visto quando nel 2011 richiamo’ l’attenzione della polizia per un’infrazione minore. Il premier neozelandese, il conservatore John Key,all’inizio della settimana ha respinto un ultimo appello di Teitiota: “Non e’ un rifugiato, e’ qualcuno che ha oltrepassato il periodo di permanenza concesso”. Secondo le Nazioni Unite, Kiribati fa parte degli Stati insulari, insieme alle Maldive, Tuvalu e Tokelau, la cui sopravvivenza e’ minacciata dal cambiamento climatico.