Maltempo Firenze: un mese dopo il disastro riparte l’attività sportiva

MeteoWeb

Nonostante la gravità dell’evento atmosferico che ha colpito la città di Firenze il primo agosto, lo sport è pronto a ripartire: tutti gli impianti messi in sicurezza dopo i danni subiti dal maltempo

Un mese dopo il nubifragio che ha colpito Firenze “siamo in grado di far ripartire la regolare attivita’ delle societa’ sportive fiorentine. A dirlo e’ l’assessore allo sport, Andrea Vannucci, che aggiunge: “E’ un risultato per molti versi straordinario data la gravita’ dell’evento del 1° agosto scorso e la situazione che aveva determinato sugli impianti”. Dalla ‘radiografia’ che fa Palazzo Vecchio sugli interventi realizzati e la situazione dei singoli impianti risulta che alla piscina di Bellariva- dove tra il 15 e il 22 agosto scorsi e’ stata riaperta la piscina olimpionica con bar-ristorante, spogliatoi e la piscina per bambini- e’ stata delimitata una porzione del parco per l’accesso e la balneazione in sicurezza. Rimangono chiusi gli spogliatoi bambini e i locali segreteria.

Bianchi/Lo Debole - LaPresse
Bianchi/Lo Debole – LaPresse

La riapertura della vasca coperta con struttura telescopica, dopo la riparazione, e di tutti gli ambienti e’ prevista entro meta’ ottobre. Nell’impianto Floriagafir le riparazioni della copertura danneggiata e della recinzione sono previste entro meta’ ottobre. Il manto del campo di calcio a sette sara’ sostituito a cura del gestore. Nel complesso sportivo Albereta le riparazioni delle recinzioni e del manto dei cinque campi sono previste entro fine settembre, con priorita’ concordate con la societa’ sportiva. In settimana e’ prevista l’ordinanza della direzione Ambiente di riapertura parziale del parco. Per quel che riguarda il campo di calcio Romagnoli le riparazioni delle recinzioni sono state eseguite in modo temporaneo, per consentire lo svolgimento del trofeo Nereo Rocco e la ripartenza dell’attivita’ sportiva. Entro la settimana sara’ ripristinata parzialmente in modo provvisorio la torre faro lato Sancat attualmente priva di illuminazione. Entro fine ottobre e’ prevista la sostituzione di tutte le recinzioni danneggiate, cosi’ come un intervento generalizzato di riparazione/sostituzione dei quadri elettrici e dei proiettori danneggiati dei due campi di calcio principali. Alla Canottieri Firenze le lattonerie saranno riparate entro la meta’ di settembre ma l’impianto e’ agibile in sicurezza. Alla Canottieri Comunali e’ stata gia’ eseguita la messa in sicurezza delle alberature. Nel complesso polivalente Sorgane la riparazione delle recinzioni e delle attrezzature sportive sara’ eseguita entro fine settembre, ma l’impianto e’ agibile con la delimitazione delle zone non utilizzabili. Al complesso polivalente Affrico sono state gia’ messe in sicurezza le recinzioni del campo di calcio. Entro fine settembre saranno sostituite tutte le recinzioni danneggiate. Il parquet della palestra, danneggiato dalle infiltrazioni, e’ stato smontato, dovra’ asciugare per circa un mese per poi essere rimontato e levigato con riverniciatura. L’inizio del montaggio e’ previsto per il 20 settembre e la riapertura il 1° ottobre. Nel complesso polivalente San Marcellino la riparazione delle recinzioni e delle attrezzature sportive sara’ eseguita entro fine settembre, ma i campi sono attualmente agibili. Infine, il campo di calcio Firenze Sud, dove la rimozione delle alberature sara’ completata in settimana. I danni, sottolinea il Comune, “sono ingenti e riguardano le recinzioni, l’impianto di illuminazione e il manto dei campi”. Qui la riapertura di una porzione del campo di calcio a undici e’ prevista lunedi’ 7 settembre ad uso allenamento diurno, dopo aver creato un percorso di accesso dedicato e protetto direttamente dalla strada agli spogliatoi. La riapertura del campo di calcio a sette con illuminazione e recinzioni alte sara’ possibile entro fine settembre.