Maltempo: il governo apre allo stato di calamità nella bassa modenese

MeteoWeb

Lo stato di calamità nella bassa modenese in particolare dopo le grandinate del weekend scorso?

Il ministero delle Politiche agricole attende i report della Regione verso la dichiarazione dello stato di calamita’ e i relativi interventi. Lo spiega il viceministro Andrea Olivero, interpellato sul tema oggi a margine della lancio della fiera Sana a Bologna, in presenza tra l’altro dell’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli. “Dobbiamo valutare- spiega il viceministro delle Politiche agricole- quello che la Regione stessa valuta. Se la Regione presentera’ queste istanze, come gia’ successo ripetutamente nei mesi passati, noi non ci chiuderemmo rispetto a questa esigenza”. Olivero ricorda che, dal punto di vista dei calcoli sui disastri naturali, ormai “ci sono oggi indicazioni nette e parametri abbastanza chiari, si tratta di valutazioni tecniche puntuali che possono essere fatte in merito ai danni riscontrati”. Ma, avvisa il viceministro agricolo, lo stanziamento degli aiuti non esaurisce la questione delle assicurazioni da parte dei produttori e delle loro associazioni, che anche in questi giorni sono tornati a parlare di danni di milioni di euro dopo i raccolti distrutti dal maltempo: “Certamente, noi sappiamo che e’ necessario in questi casi agire su due fronti: andare anche con fondi nazionali di solidarieta’ a ripristinare le opere ma anche, contestualmente, incentivare sempre di piu’ i fondi assicurativi, che da soli possono dare risposte convincenti al reiterarsi di questi fenomeni distruttivi- conclude il viceministro- derivanti dai cambiamenti climatici in atto”.