Maltempo, rischio alluvioni in Liguria: la preoccupazione dei Sindaci

MeteoWeb

Un tavolo tecnico permanente Regione-ANCI per le questioni di protezione civile, partendo dal nuovo sistema di allertamento che entrera’ in vigore a fine settembre. E’ questo il risultato dell’incontro tra i Comuni liguri e il neoassessore regionale Giacomo Giampedrone sulle piu’ urgenti tematiche di protezione civile. Oltre 50 i Comuni presenti. Al centro dell’incontro l’entrata in vigore del nuovo sistema di allertamento, di cui ANCI aveva chiesto una proroga e su cui la Regione ha invece confermato la data di fine settembre, impegnandosi a fornire il massimo supporto al territorio.

alluvione genovaLa Regione si impegna a portare in Conferenza Stato Regioni la richiesta, avanzata da ANCI Liguria, di svincolo dal Patto di stabilita’ per risorse investite in protezione civile. “E’ stata una riunione intensa, costruttiva e partecipata quella che si e’ svolta questa mattina nella sede di ANCI Liguria – ha dichiarato Michele Malfatti, Coordinatore della Commissione Protezione Civile di ANCI Liguria – e ringrazio l’Assessore Regionale e il suo staff tecnico per la loro partecipazione e disponibilita’ per avviare un serio e concreto percorso di confronto, volto al miglioramento del sistema di protezione civile e gestione del rischio meteoidrogeologico e idraulico della nostra regione. Tale soddisfazione si affianca alla forte delusione che la Regione non abbia tenuto conto della nostra richiesta di luglio scorso di prorogare l’entrata in vigore del nuovo sistema di allertamento prevista per il corrente mese di settembre, insoddisfazione dettata dalla concreta preoccupazione dei nostri 235 Comuni di non avere a disposizione il tempo e soprattutto le risorse necessarie per rendere operativo tale sistema e attivare l’indispensabile campagna di informazione ai cittadini. Apprezzabile infine l’impegno dell’Assessore Giampedrone di rendere immediatamente operativo un tavolo tecnico permanente Regione – ANCI su queste tematiche a supporto dei nostri associati, che lo hanno proposto, e della stessa Regione Liguria”. Tra le preoccupazioni dei Sindaci e di ANCI espresse oggi durante la riunione, oltre alla difficolta’ di mettere in atto gli atti formali, organizzativi e di comunicazione, vi sono delle perplessita’ circa la gestione a livello di singolo Comune del sistema di allertamento basato sui codici colore, in particolare in riferimento al codice ‘arancione’, che prevede una discrezionalita’ del Sindaco nel mettere in atto le misure di protezione civile per la popolazione. La Regione, infine, si e’ impegnata a proporre nella Conferenza Stato Regioni l’emendamento proposto da ANCI Liguria alla legge sul patto di stabilita’, che prevede lo svincolo delle risorse che i Comuni investono in protezione civile, sia a livello di prevenzione sia per spese in ripristino.