Maltempo: un’app di messagistica come nuovo sistema di allerta meteo

MeteoWeb

Prima Prato, adesso Genova: le due città ligure adotteranno un servizio gratuito di allerta meteo per la sicurezza dei cittadini, che si baserà sull’utilizzo dell’app di messaggistica istantanea Telegram

Un servizio gratuito di allerta meteo online ai cittadini attraverso Telegram, l’applicazione di messaggistica istantanea erogata senza fini di lucro dalla societa’ Telegram LLC. E’ l’idea sviluppata a Prato dall’ ingegnere Matteo Tempestini che il Comune di Genova e l’ associazione Digital Champions Italia che vogliono esportare nel capoluogo ligure contro il rischio alluvioni. Il progetto e’ stato presentato dal sindaco Marco Doria, dal digital champion italiano su incarico della Presidenza del Consiglio dei Ministri Riccardo Luna e dall’assessore comunale all’Informatica Isabella Lanzone a Palazzo Tursi durante la firma del primo protocollo d’intesa tra Comune di Genova e Digital Champions Italia.

Telegram-Messenger-kGKD-U10202785730632Ku-568x320@LaStampa.it“Emergenzaprato e’ una buona pratica digitale che e’ stata lanciata poche settimane fa a Prato – spiega Luna – un servizio gratuito di allerta meteo attraverso Telegram, che prende i dati del meteo della Protezione civile, da altre fonti sul web, e manda una allerta a tutti i cittadini in modo automatico, gratuito, istantaneo, semplice e replicabile, una sorta di Whatsapp fatto meglio perche’ rispetta la privacy”. Oltre all’allerta, arrivano notizie sullo sviluppo della situazione sia dal punto di vista meteo sia riguardo a quanto accade a terra, siano allagamenti o straripamenti o frane. Nel corso dei prossimi mesi il Comune e Digital Champions valuteranno come esportare la ‘buona pratica’ a Genova. Il progetto a costo zero ‘Genova Digitale’ promuovera’ la cultura digitale attraverso iniziative di coinvolgimento delle associazioni genovesi in collaborazione con i Municipi. L’associazione nazionale Digital Champions (http://digitalchampions.it) collaborera’ con gli uffici comunali e municipali per diffondere la cultura digitale tra i genovesi. “Ampliare i servizi online ai cittadini, come stiamo gia’ facendo, e’ una priorita’ fondamentale della mia amministrazione, – sottolinea il sindaco Doria – per l’edilizia comunale e il Piano urbanistico comunale abbiamo fatto un grande lavoro per guidare i professionisti alla presentazione delle pratiche online senza code o lunghe attese”. “L’informatizzazione del Comune deve andare sempre piu’ nel profondo, – continua l’assessore Lanzone – a partire dai meccanismi interni della macchina comunale, fino ai servizi online al cittadino, lo sportello edilizia privata ormai e solo informatizzato, non c’e’ piu’ la possibilita’ di presentare la pratica cartacea”. “Abbiamo gia’ dotato tutte le nostre scuole di almeno un computer dismesso dagli uffici comunali su cui abbiamo caricato Linux, – aggiunge – ogni istituto del Comune di Genova ha ormai a disposizione un pc con il sistema operativo in modo da insegnare gia’ ai bambini l’approccio con il software libero”