Missione Rosetta: ecco il lander Philae durante l’atterraggio sulla cometa [VIDEO]

MeteoWeb

Missione Rosetta: vi mostriamo le immagini girate dal lander Philae durante l’atterraggio sulla cometa

Un video della durata di poco più di un minuto, ma che è in grado di mostrare uno spettacolo eccezionale. Si tratta dell’ultimo minuto di registrazione del lander Philae prima di atterrare, lo scorso 12 novembre 2014, su una cometa distante mezzo miliardo di chilometri dalla Terra.

Philae fa parte della missione Rosetta, così denominata in onore della stele che ha permesso di decifrare i geroglifici utilizzati dagli antichi egizi. Si tratta di un’importante missione dell’Agenzia Spaziale Europea, che aveva come obiettivo quello di far scendere una sonda su una cometa per poterla studiare da vicino. La sonda è stata lanciata nello spazio il 2 marzo 2004 con a bordo un computer il cui potere di calcolo è pari a quello di un pc della fine degli anni ’80, con un solo Megabyte di memoria.

rosetta philaeIl lander, dopo l’atterraggio sulla cometa, avrebbe dovuto trasmettere i dati alla sonda Rosetta, distante una ventina di chilometri, ma dopo tre balzi imprevisti è finito in un crepaccio buio, dove non riusciva ad essere raggiunto dall’energia solare necessaria a tenerlo acceso. Caduto quindi in una sorta di letargo, Philae si è risvegliato dopo sette mesi grazie all’aumento della temperatura sul suolo della cometa. Ha così iniziato ad inviare dati permettendo alla missione Rosetta di andare avanti.

Il video è il resoconto dell’ultima parte dei venti chilometri percorso da Philae, tra la sonda e la cometa. Si tratta di una sequenza di sette fotografie, scattate a intervalli di 10 secondi l’una dall’altra dalla camera di bordo ROLIS, i cui fotogrammi mancanti sono stati sintetizzati al computer per crearne un video. Le immagini, già apparse su Science, sono senza precedenti nella storia dell’esplorazione spaziale: documentano il preciso momento in cui un oggetto costruito dagli essere umani atterra su una cometa. La creazione del video è stata una vera opera cinematografica affidata all’esperto di animazione Jakub Knapik. La colonna sonora invece, è una versione strumentale di “Saline” dei Frost, tratta dal loro secondo album, Experiments in Mass Appeal, del 2008, concessa all’ESA dal leader della band, Jem Godfrey.

Durante la visione del video, ai lati dello schermo, sarà possibile leggere le cifre che mostrano l’andamento di alcuni importanti parametri: l’orario, la distanza dal suolo, la risoluzione delle immagini.