Paleontologia: 250 milioni di anni fa Bolzano era “vicina” alla Cina

MeteoWeb

L’Alto Adige e la Cina, secondo gli studiosi, 250 milioni di anni fa si trovavano nelle vicinanze dell’equatore e sulle sponde dello stesso oceano, ovvero dell’Oceano Tetide

L’Alto Adige e la Cina a prima vista non hanno molto in comune. Nell’ambito dello studio di piante fossili di 250 milioni di anni fa pero’ gli scienziati negli ultimi anni si sono occupati spesso di ritrovamenti simili. Le due terre, secondo gli studiosi, in quell’epoca si trovavano nelle vicinanze dell’equatore e sulle sponde dello stesso oceano, ovvero dell’Oceano Tetide. La paleontologa del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige Evelyn Kustatscher in questo periodo e’ ospite alla Yunnan University a Kunming presso il professore di paleontologia Zhou Feng, per mettere a disposizione la sua competenza tecnica e per confrontare i ritrovamenti delle Dolomiti con quelli dei suoi colleghi cinesi. Gia’ due anni fa un gruppo di geologi cinesi nell’ambito di un progetto tedesco-cinese hanno visitato l’Alto Adige. In quell’occasione hanno potuto vedere, tra l’altro, dei reperti della gola del Bletterbach e delle Dolomiti di Braies.