Previsioni Meteo Ottobre: dal 5 al 10 la classica “ottobrata” con sole e caldo, poi irruzioni fredde da nord/est?

    /
    MeteoWeb

    Previsioni Meteo Ottobre: tra meno di 36 ore inizierà il mese autunnale per antonomasia, cosa ci attende? La linea di tendenza a lungo termine

    Dopodomani inizierà il mese di ottobre, e inizierà con il maltempo: proprio nei primi due giorni del mese, giovedì 1 e venerdì 2, l’Italia sarà infatti colpita da un violento ciclone che provocherà piogge torrenziali e venti intensi su gran parte delle Regioni. L’instabilità persisterà poi anche nel weekend, con gli ultimi fenomeni residui domenica 4 al Sud e in Sicilia. Ma la prossima settimana dovremmo vivere uno degli eventi più classici del mese di ottobre, e cioè la tipica “ottobrata”, un periodo meteorologicamente mite, tiepido e soleggiato, che quasi ogni anno si verifica tra la prima e la seconda decade del mese.

    Ottobrata 01Il termine deriva dalle “ottobrate romane“, le tradizionali gite domenicali che si svolgevano nelle campagne della nostra Capitale quando dai rioni cittadini partivano le “carrettelle” con a bordo 7 ragazze vestite a festa. Da Roma, quindi, partiva una vera e propria comitiva con uomini, parenti e amici che seguivano il carro con le ragazze e una “bellona” seduta accanto al carrettiere.
    Le mete delle “ottobrate romane” erano il Testaccio, le campagne intorno a ponte Milvio, le vigne di Monteverde e porta San Pancrazio o fuori porta San Giovanni e porta Pia.

    Ottobrata 02La tradizione delle ottobrate discendeva dalle feste baccanali e dionisiache degli antichi Romani, celebrazioni legate al ciclo delle stagioni. Una tradizione molto antica e ovviamente legata alle condizioni meteorologiche favorevoli alle attività all’aria aperta in questo periodo dell’anno.

    L’autunno, quindi, concede una tregua alle avversità meteorologiche che hanno già ampiamente caratterizzato questo mese di settembre e che continueranno per tutta questa settimana. Il clima è decisamente fresco con correnti di bora intense sull’Adriatico, le temperature oscillano tra +16 e +18°C in pieno giorno su coste e pianure. Nei prossimi giorni si verificherà un ulteriore calo termico in concomitanza con il transito del ciclone che determinerà piogge torrenziali su gran parte d’Italia.

    22Ma con l’ottobrata della prossima settimana, le temperature dovrebbero aumentare sensibilmente soprattutto al centro/nord e al nord/ovest con picchi decisamente miti nelle ore diurne, fino a +26/+27°C, nessun ritorno del caldo asfissiante o dell’estate quindi, ma una parentesi ottobrina decisamente mite e gradevole, seppur tipica di questa fase dell’autunno. L’anticiclone risalirà da sud/ovest e interesserà in modo particolare l’Italia settentrionale e l’Europa centrale.

    A lungo termine, poi, possibili nuove ondate di freddo da nord/est a cavallo di metà mese. Ma ovviamente sono al momento soltanto ipotesi poco probabili e quindi da prendere con le pinze.

    Ecco gli ultimi aggiornamenti con le mappe: