Ricerca: torna a Trento la “Notte dei ricercatori”

MeteoWeb

A Trento la Notte europea della ricerca viene riproposta grazie alla collaborazione tra le istituzioni di ricerca del territorio

Anche a Trento si terra’ il 25 settembre (dalle ore 17), in contemporanea con centinaia di citta’ in tutta Europa, la ‘Notte dei ricercatori’, evento dedicato alla ricerca e ai suoi protagonisti. Sara’ una serata speciale per un’edizione speciale: quest’anno si festeggiano infatti i dieci anni dall’avvio dell’iniziativa promossa dalla Commissione europea per promuovere la comunicazione della ricerca. Un evento che solo per l’edizione dello scorso anno ha raggiunto oltre 70 milioni di persone in 300 citta’ del continente. A Trento la Notte europea della ricerca viene riproposta grazie alla collaborazione tra le istituzioni di ricerca del territorio: Universita’ di Trento, Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Edmund Mach e Museo delle Scienze (Muse). Ad ospitare l’evento saranno i padiglioni di Trento Fiere in via Briamasco e il Palazzo delle Albere, dove si terranno dimostrazioni, laboratori, cene con i ricercatori, caffe’ e aperitivi scientifici, ma anche nuovi format come lo “speed-dating” con i ricercatori, i dibattiti a due e le flash talk. Speciale anche il tema lanciato per l’edizione 2015 a Trento: i “cinque sensi piu’ uno”. Un percorso interattivo tra demo, laboratori e attivita’ a tema condurra’ adulti e bambini a riflettere su cio’ che nella vita di tutti i giorni guida la nostra esistenza. Tra suoni, colori, sensazioni, immagini e odori, il “sesto senso” che la Notte dei ricercatori raccontera’ e’ l’intuito che, insieme alla creativita’, alla perseveranza e allo spirito di innovazione, muove i ricercatori nel loro lavoro verso il progresso della conoscenza.