Salute: nasce prima rivista italiana sulla medicina di genere

MeteoWeb

La medicina di genere ha finalmente in Italia la sua rivista ufficiale. Oggi a Venezia, nel corso dll’XI edizione del convegno scientifico internazionale organizzato dalle Fondazioni Umberto Veronesi, Silvio Tronchetti Provera e Giorgio Cini The future of science e’ stata infatti presentata The Italian Journal of Gender-Specific Medicine, la prima rivista scientifica italiana dedicata alla Medicina di genere, pubblicata da Il Pensiero Scientifico Editore con il contributo di Novartis Italia. La Medicina di genere, uno dei capitoli piu’ promettenti della Medicina personalizzata e di precisione, studia l’impatto specifico del “genere”, maschile e femminile, sullo sviluppo e l’evoluzione delle malattie, con l’obiettivo di assicurare a tutti, uomini e donne, il miglior trattamento possibile sulla base delle caratteristiche personali. Le differenze di genere infatti, influenzano molti aspetti della vita reale come ha testimoniato Maurizia Cacciatori, capitano della Nazionale di Volley. ”L’approccio personalizzato coinvolge in modo importante la preparazione fisica che e’ completamente differente se si tratta di uno sportivo o di una sportiva: una donna non ha la stessa forza, la stessa dinamica, la stessa resistenza fisica di un uomo”, ha spiegato Cacciatori. Ci sono anche altri aspetti in cui la differenza di genere puoi” guiocare un ruolo importante in termini di salute. Ad esempio, le donne muoiono per malattie cardiovascolari in misura maggiore rispetto agli uomini; le donne inoltre sono a maggior rischio di sviluppare la Malattia di Alzheimer mentre gli uomini sono piu’ esposti alla Malattia di Parkinson, il tumore del fegato nelle donne progredisce piu’ lentamente e i disturbi d’ansia colpiscono due volte le donne piu’ degli uomini. ”La medicina oggi non puo’ piu’ permettersi di curare uomini e donne nello stesso modo perche’ la letteratura pubblicata in questi ultimi anni mostra che tra uomo e donna, di fronte anche alle malattie del quotidiano, ci sono delle enormi differenze”, spiega Giovannella Baggio, Ordinario di Medicina di Genere, Universita’ degli Studi di Padova, e Presidente Centro Studi Nazionale su Salute e Medicina di Genere. ”La Medicina di genere – ha spiegato – non e’ una nuova specialita’, ma una nuova dimensione della medicina che studia l’influenza del sesso e del genere su come si instaurano le malattie, come si manifestano, come si prevengono e come si devono curare”.